Home / Sport / Calcio / Serie A: il punto sulla 21/a giornata

Serie A: il punto sulla 21/a giornata

La Juve si ferma a Roma, contro la Lazio con un Buffon in meno, espulso per fallo da ultimo uomo, ma sebbene in dieci uomini pareggia con una bella incornata di Llorente, autore del nono gol in stagione e grazie ai due legni clamorosi colpiti dai biancocelesti. Così ne approfitta la Roma che vincendo sull’ ostico campo dell’ Hellas, si porta a meno 6 punti; vantaggio ancora rassicurante per i bianconeri, ma indicativo di una Roma in forma e con un Gervinho, che ieri, non avrebbero tenuto fermo neppure con la camicia di forza. Dietro alla squadra capitolina, delle “grandi” non vince nessuna; il Napoli, sfortunato e sprecone impatta contro il Chievo, alla ricerca di punti salvezza, ed esce tra i fischi del s.Paolo, che contesta soprattutto il Presidente De Laurentis, reo di molte promesse e pochi fatti in sede di calciomercato, pareggia anche la Fiorentina con il Genoa, con un pirotecnico 3-3, che serve molto poco ai toscani e per non parlare poi dell’ Inter, che a seguito del pari in casa contro il fanalino di coda Catania, si e’ vista bombardata dai tifosi, ed accusata, di avere una dirigenza assente, per usare un eufemismo, ed un Presidente, molto avaro. Il Milan, per una volta si traveste da Inter, e pazzo, va a vincere a Cagliari, ad un minuto dalla fine siglando due reti in meno di un minuto. Continuano le favole di Torino e Parma, trascinate dalle coppie gol Immobile-Cerci e Amauri-Cassano, a quota 32 punti. In zona salvezza, pareggia il Catania, il Bologna ed il Chievo, ma trionfa il Livorno, che batte in uno scontro diretto il Sassuolo con un secco 3-1.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. +INFO

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close