Home / Sport / Calcio / Fiorentina-Inter 1-2 : cronaca della partita

Fiorentina-Inter 1-2 : cronaca della partita

SERIE A – Potrebbe essere definita la partita per l’Europa, quella minore,l’Europa League per i nerazzurri, mentre per i gigliati quella principale, con la rincorsa al Napoli per la Champions, dopo la prestigiosa affermazione in Tim Cup, contro l’Udinese che gli ha permesso di accedere alla finale ,nella quale sfiderà proprio il Napoli. Di seguito l’analisi della partita. Nei primi minuti gara molto bloccata, ma molto animata e fisica , con tanti falli dall’una e dall’altra parte. Fino a quando, Palacio ben imbeccato in profondità colpisce il palo, senza che Neto poteva farci nulla. Inter sfortunata. Neto, successivamente respinge un tiro di Milito, un po’ centrale, ma insidioso. Predominio Inter, dopo le prime due occasioni, con il reparto offensivo, particolarmente in palla. Milito, ci prova nuovamente, ma da posizione defilata, la spedisce fuori. Il primo vero innocuo tentativo da parte della Fiorentina arriva con una conclusione di Compper, da elevata distanza. Palacio, assistito da Guarin, batte Neto e porta in vantaggio, giustamente, i nerazzurri, e per lui l’interruzione di un digiuno che durava dal gol siglato nel derby di fine Dicembre. Vargas tenta di dare una scossa con un forte tiro di sinistro che testa i riflessi di Handanovic, ma non è il suo solito bolide, che non la lascia solitamente scampo. Ha il via il secondo tempo con una rete dopo neanche un minuto segnata da Cuadrado , con responsabilità vistosa di Handanovic,che non riesce a trattenere un tiro non irresistibile. La Fiorentina parte veramente a spron battuto con tutta una squadra tarantolata. Entra Icardi al posto di Milito, dopo dieci minuti del secondo tempo; è questo il primo subentro della gara, che alla prima vera palla toccata batte Neto, ma la realizzazione appare viziata da una posizione di fuorigioco. Dunque l’Inter nuovamente avanti. Dopo cinque mesi di riposo forzato per un serio infortunio, nella fila dei toscani entra il bomber teutonico,Mario Gomez, per provare ad agguantare perlomeno il pari. Dentro pure Matri, per provare il tutto per tutto, con un attacco tuttopossente ed energico, composto da Gomez ed appunto Matri. Invece l’Inter non subisce più e porta a casa il bottino pieno, che la rilancia.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. +INFO

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close