Home / Sport / Calcio / Serie A 24/a giornata: classifica e commenti

Serie A 24/a giornata: classifica e commenti

SERIE A 2013/14 – Attendendo quella che una anomala ed insolita disputa per l’ Europa, tra Hellas e Torino, due squadre che giocano un bel calcio divertente, intanto il campionato ci mostra un botta e risposta tra Juve e Roma, che resta a nove punti dalla prima, vivono di sicurezze che si chiamano Asamoah, Marchisio e Llorente per la Juve e Destro e Pijanic per i giallorossi. Si è vissuto lo sfogo di mister Conte per i fischi al piccolo Giovinco e per le critiche ricevute in settimana dall’ex Capello, che accusava i bianconeri di esser scarsamente sollecitati dalla nostra serie A, e per questo di non esser in grado di brillare oltre Alpi. La Fiorentina impatta nel big match con l’ Inter, e con il guardalinee che non si accorge di un fuorigioco macroscopico sul gol decisivo di Icardi e resta lontana dal terzo posto coperto dal Napoli, che ieri passeggia col Sassuolo, sempre piu’ giu’ nonostante la razziadi acquisti a Gennaio ed il vulcanico Malesani in panchina. Il Parma di Donadonisi sbarazza di un’ Atalanta irriconoscibile dopo alcune buone prestazioni in precedenza. Esplosivo 3-3 tra Genoa ed Udinese, a suon di bei gol. Infine, il Milan, senza mordente ed in attesa di sfidare l’ armata Atletico negli ottavi di Champions, ha la meglio sul Bologna con una rete di Balotelli degna di una visita ad un museo d’ arte per contemplare le opere di Picasso, e dietro il Catania schiantala Lazio e con una sola vittoria fa un doppio salto, mentre il Livorno ha la meglio del Cagliari e staziona al quartultimo posto, l’ultimo utile per la permanenza in Serie A. Questa la classifica in attesa di Hellas Verona-Torino che si gioca oggi lunedì 17 febbraio 2014 con inizio alle 20,45: Juventus punti 63, Roma p. 54; Napoli p. 50; Fiorentina p. 44; Inter p. 39; Hellas Verona e Parma p. 36; Torino p. 33; Milan e Lazio p. 32; Genoa p. 31; Sampdoria p. 28; Udinese e Atalanta p. 27; Cagliari p. 24; Bologna p. 21; Livorno p. 20; Catania p. 19; ChievoVerona p. 18; Sassuolo p. 17 [Hellas Verona e Torino, Roma e Parma: 1 partita in meno]