Home / Locale / Calabria / Soverato / Soverato: il pesce d'aprile, il dissesto e una rapida riflessione

Soverato: il pesce d'aprile, il dissesto e una rapida riflessione

mare soveratoSOVERATO – Purtroppo la Chevron non salverà dal dissesto la città di Soverato perché era un pesce d’aprile, abbastanza facile da capire che però in qualche caso ha fatto segno. Non era molto difficile scoprirlo, anche perché il lettore disposto a credere alla bufala bastava che si spingesse a leggere tutto il pezzo e raggiungere la firma dell’autore, tale f.g., il quale dopo la sigla ha certificato in lingua nobile “Poisson d’avril” – Pesce d’aprile. Vero è comunque che una piccola lezione da questo giorno dell’anno che chi scrive ritiene quasi un dovere, onorare si può trarre. La prima è che il petrolio a Soverato c’è e non è quello scoperto dalla Chevron, ma è lo splendido mare e tutto l’ambiente che fanno della città, la Perla dello Jonio e rappresentano una di quelle splendide risorse da cui potrebbe ripartire veramente l’economia della città, senza ricorrere a royalties o altri introiti. Di questo, comunque a quanto pare, la popolazione ne è consapevole, tanto che, qualcuno non è saltato di gioia pensando di vedere trivelle in mare nonostante i 600 milioni di euro, ma tocca agli operatori economici, agli amministratori e a ogni cittadino comprendere che bisogna investire nella direzione della valorizzazione delle risorse ambientali mirando ad uno sviluppo sostenibile del settore turistico. Messa da parte la riflessione fatta tutta di getto, la speranza è che ognuno di voi, sia rimasto vittima di qualche simpatica burla. Nonostante lo scrivente abbia avuto una giornata molto impegnata la sua parte l’ha fatta (in un caso forse esagerata ehm !!), e se il tempo non fosse stato avaro avrebbe potuto fare di più. Del resto diceva qualcuno, “è possibile leggere Kant da soli, ma uno scherzo lo dovete dividere con qualcun altro”. !! Meglio di così !! Appuntamento al prossimo primo aprile. firmato, il solito f.g.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. +INFO

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close