Home / Sport / Calcio / Real Madrid-Bayern: una sfida planetaria

Real Madrid-Bayern: una sfida planetaria

Dire che tutto lascia pensare ad una finale anticipata non sarebbe eresia, perche’ basta fare qualche nome come Neur, Ribery, Robben, Mandzukic e tra i blancos il pallone d’oro Cr7, Benzema, Di Maria, ed andando a guardare chi e’ seduto sulle panchine, non e’ difficile che ci vengano in mente i nomi di due tra i piu’ vincenti al mondo, come Pep Guardiola e Carlo Ancelotti. Insomma una sfida planetaria, stellare, e tra quelle che piu’ di tutti i team hanno investito nelle stagione presente, ed in quelle passate. Già da stasera si iniziera’ a capire chi avra’ la possibilita’ di alzare, rispettivamente la decima per i madrileni, mentre la settima per i bavaresi. Di seguito il match report: E’ il Bayern, almeno nei minuti iniziali a fare la partita, con le ali dalla doppia R, Robben e Ribery in costante proiezione offensiva ed in grandi condizioni atletiche. I merengues non riescono a reagire ed a smorzare la pressione dei bavaresi, che palleggia anche con buona disinvoltura. Robben al minuto tredici di giro, di sinistro la manda fuori, a Casillas battuto. Clamorosamente pero’, il Real, parte in contropiede ed in gran velocita’ con Coentrao, che serve in mezzo all’area per un tap-in facile del franco-algerino Benzema, al diciottesimo. Sempre il Real, ripartendo va al tiro con Angel Di Maria ben bloccato da Neuer e dopo con Cr7, da buonissima posizione la spedisce sopra la traversa Dunque il team di Ancelotti e’ in gran crescendo, e continua ad essere pericoloso. Negli ultimi minuti riprende il pallino del gioco di nuovo la formazione di Guardiola, creando un pericolo a Casillas, con una incursione di Lahm, e poi nuovamente i blancos, con Di Maria, che fallisce il raddoppio da due passi con un tiro, che va alle stelle. Il primo tempo si conclude con il tabellino che dice Real Madrid1Bayern0 . Il match ha inizio con una conclusione di Cristiano Ronaldo, non complicatissima da respingere. Dopo per una decina di minuti nulla di particolarmente rilevante ed emozionante. Solamente Robben si fa notare con una percussione che lo porta al tiro, ma senza grande velleità. Mentre gli spagnoli sono molto piu’ pragmatici ancora con il pallone d’oro, che costringe Neuer a d un nuovo complesso intervento. Pep Guardiola tenta il tutto per tutto inserendo Goetze e Muller, per acciuffare un preziosissimo pari, in vista del ritorno, tanto che quest’ultimo va realmemnte vicino al gol dell’1-1, ma la palla non prende lo specchio. Pure lo stesso Goetze testa i riflessi di Casillas, che risponde presente a poco piu’ di cinque minuti dal termine. Al novantaduesimo presunto fallo da rigore ai danni di Muller, ed alla fine è’1-0 per le merengues.

Check Also

Euro 2016: Portogallo campione. Batte in finale 1 a 0 la Francia

PARIGI – Il verdetto finale di Euro 2016 è “Portogallo Campione d’Europa”. Il match finale …

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. +INFO

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close