Home / Mondo / Brasile 2014: 12 persone si convertono alla religione islamica

Brasile 2014: 12 persone si convertono alla religione islamica

BRASILE 2014 – Vanno a seguire i mondiali del Brasile e si convertono alla religione islamica. La notizia che sembra curiosa non lo è affatto se si pensa che il Consiglio degli Ulema islamici brasiliani ha predisposto prima che prendesse avvio la coppa del Mondo 2014 un programma culturale per presentare l’Islam ai numerosi visitatori che sarebbero giunti in terra Carioca per seguire il più importante torneo di calcio del mondo. Una campagna di promozione culturale ma anche religiosa, se si pensa, come ha riferito Khalid Razzaq, musulmano brasiliano, che sino a questo momento una dozzina di persone si sono convertite. Per promuovere l’evento sono state allestite tende e bancarelle sul tragitto degli stadi per presentare la religione islamica a tanti che si spostavano per seguire la propria squadra del cuore. La notizia è stata diffusa da IRIB WORLD SERVICE – Redazione Italiana (Islamic Republic of Iran Broadcasting) e pubblicata sul sito ufficiale.  Una battuta, a questo punto, (ma sottolineiamo che si tratta di una battuta) ci scappa, soprattutto se si pensa a chi non piacciono i mondiali o a chi non è piaciuta l’eliminazione della propria squadra del cuore:  in altri tempi e per altre religioni si usava la tortura, oggi, per fortuna (è il caso di dirlo) basta un Mondiale.