Home / Mondo / Thaiti: una settimana sulla cresta dell’onda

Thaiti: una settimana sulla cresta dell’onda

Surf (fonte Wikipedia)
Surf (fonte Wikipedia)

Nei pressi del canale di Hāva’e, a 70 km da Papeete, si trova la leggendaria Teahupo’o che deve la sua fama internazionale alla sua bellezza ed alla straordinaria potenza delle sue onde. Ogni anno, questa località è teatro della Billabong Pro, una competizione che vede protagonisti i migliori surfisti del mondo, tra i quali il tahitiano Michel Bourez, attualmente secondo nella classifica mondiale, dietro il brasiliano Gabriel Medina. Campione Europeo Junior del 2006 e fresco vincitore del Billabong Rio Pro (WCT) e del Drug Aware Margaret River Pro (WCT), dal 15 al 26 agosto 2014 “The Spartan” affronterà i più grandi protagonisti del circuito mondiale sulle onde di casa, forte del tifo degli oltre 20.000 tahitiani che abitualmente praticano questa disciplina mozzafiato. Sul fronte femminile, la sfida sarà soprattutto tra l’hawaiana Carissa Moore e l’australiana Sally  Fitzgibbons, rispettivamente al primo e al secondo posto nella classifica mondiale, separate da meno di 2000 punti. Il surf è da sempre nel dna dei tahitiani: la pratica dell’horue faceva parte della formazione dei  giovani durante il loro lungo apprendistato di navigazione. Conoscere e utilizzare al meglio venti, onde e correnti, sfruttare la potenza delle onde e del mare erano le basi per procedere più rapidamente e imparare a far scorrere una barca più abilmente sulla superficie dell’oceano.  – (com.st. Thaiti Tourisme)