Home / Sport / Calcio / La Juve mantiene il distacco dalla Roma e il traguardo è ora più vicino

La Juve mantiene il distacco dalla Roma e il traguardo è ora più vicino

Adesso non occorre moltissimo alla Juventus nel ripetersi per la quarta volta di fila nel campionato italiano, dopo i tre successi consecutivi incasellati da mister Conte.
E’ vero, la Juve nello scontro al vertice con la Roma pareva avere in pugno il match, fino a venti minuti dal termine, con un uomo ed una rete in piu’, siglata da Tevez da i piu’ accostata ad una di Platini, proprio contro la Roma e nella medesima posrta nell’ormai lontano 1982, e quindi il pari potrebbe sembrare una grossa occasione persa, ma la Roma ha avuto dal canto suo uno scatto d’orgoglio eccezionale, spinta dalla voglia di non arrendersi cosi ‘ precocemente, e di provare al tempo stesso di mantenere ben saldo il secondo posto, obiettivo francamente piu ‘ alla portata rispetto a quello meno realizzabile dello scudetto.
Intanto però, la Roma, guardando il bicchiere mezzo pieno, guadagna un punto sul Napoli, uscito sconfitto dal campo del Torino, portato fino ai posti piu ‘ alti della classifica, scavalcando le due milanesi, alla costante ricerca della loro dimensione perduta da tempo immemore, e tuttora molto lontana dalla piu ‘ celere e positiva realizzazione.
Due progetti, quelli delle milanesi che stentano a decollare, sebbene quello dell’ Inter con l’ avvento diMancini ed una buona campagna acquisti, durante il mercato di riparazione, all’insegna della linea verde, vedi i vari Santon, Brozovic e Shaquiri, mentre quello rossonero partito con tutti i buoni propositi, pare aver perso via via la fiamm che lo stava alimentando, e che aveva il nome di Inzaghi e dell’ingresso societario di Barbara Berlusconi.
Passa la Lazio a Sassuolo con un deciso tre a zero, che riporta a galla la natura fantasiosa e talentuosa di Felipe Anderson, leggermente eclissatasi nelle ultime settimane per via soprattutto di un fastidioso infortunio muscolare, e lo fa con una rete -capolavoro ed un pregevole assist per l’inzuccata di Miro Klose, in occasione del raddoppio laziale.
Da segnalare, per concludere, l’affermazione casalinga del Cesena a scapito dell’Udinese, l a quale consente agli uomini di Di Carlo di tenere accesa una piccola speranza di permanenza in serie A, per di più, a seguito delle sconfitte di Cagliari e Atalanta, causate rispettivamente da H.Verona e Sampdoria.
Dopo questa giornata, quando ancora ne mancano tredici alla fine, ed in palio vi sono ancora 39 punti, la formazione romagnola, ora si trova a soli 4 punti dal quart’ultimo posto, cosa prossima all’impensabile sino a circa un mese fa.ROBERTO TOTINO.