Home / Sport / Calcio / E' derby capitolino per la Champions

E' derby capitolino per la Champions

Mentre la Juventus non smette più di vincere, superando pure l’ ostacolo Empoli, sebbene non siano mancate delle difficoltà, nel corso del match, contro una squadra di sicura affidabilità e che ormai conosce a memoria, grazie alla mano di mister Sarri, ciò che deve fare, esibendo lunghi momenti di calcio divertente e propositivo.
Le altre squadre, invece continuano ad essere indaffarate nella contesa per i posti Champions ed Europa League restanti.
La Roma ha la meglio sul Napoli, nella sfida casalinga, per un gol a zero; rete che ricorda moltissimo quella di Rivera, nel leggendario 4-3 contro i teutonici, stavolta pero’, a mettere il timbro sulla casella dei marcatori, ci ha pensato il ritrovato fantasista Pijanic.
Con questa sconfitta verosimilmemte i partenopei pertanto, possono dire addio alle ultime fievoli speranze di prendere parte alla prossima edizione del trofeo dalle grandi orecchie, seppure negli ultimi anni per la squadra all’ombra del Vesuvio, non estremamente esaltanti sono risultate le esperienze in Champions, con una eliminazione agli ottavi (immeritata, ad essere onesti, a favore dei blues) , una ai gironi l’anno passato( anch’essa immeritata), e l’ altra ancora peggiore , con una prematura, quest’ anno, gia ‘ ai preliminari, per mano dei baschi dell’ Athletic di Bilbao.
Non tradisce le aspettative , ultimamente , la Lazio, con l’ennesimo trionfo, stavolta in trasferta ai danni del malcapitato Cagliari del non incisivo, finora, boemo Zeman; lo fa con grande scioltezza , per merito del nono gol in campionato dell’intramontabile Klose, oltre che di quelli della sorpresa Parolo e del metronomo Biglia, un tempo caso da studiare ed oggetto misterioso del centrocampo laziale.
Per cui la Lazio, continua ad avere sotto tiro il secondo posto, avendo un sol punto di distacco dai cugini giallorossi, e con dalla propria, una manifesta condizione atletica più brillante rispetto agli uomini di Garcia.
Neanche la Fiorentina , dà segnali di resa e si candida piuttosto ad essere la presunta papabile outsider, collocandosi al quarto posto in solitaria, dopo l’affermazione sul proprio campo ai danni della Sampdoria , quest’ultima scavalcata proprio dai gigliati.
I viola da un’apparente situazione iniziale di campionato di difficoltà e di normalità per le posizioni in classifica avute, ha cominciato a scalare la china con sempre maggiore vigore ed autorevolezza; non sarà un caso, se dal mese di Gennaio in poi, quando una grossa mano dal mercato invernale e’ giunta con gli innesti di Gilardino, Diamanti e soprattutto Salah, quest’ultimo grandiosa sorpresa se si pensa che, con una buona dose di scetticismo era stato accompagnato al suo arrivo, dovendo sostitiuire l’idolo della Fiesole, Manuel Cuadrado, trasferitosi alla corte dello Special One.
Nelle zone basse, l’Atalanta non approfitta del pari del Cesena a Verona, contro l’Hellas, anzi perde malamente in casa, al cospetto dello scatenato duo Quagliarella- Glick, condottieri granata, e vede assottigliarsi ulteriormente il vantaggio sui romagnoli terzultimi, passato da 5 a 4 punti.
Infine, se una parte di Milano, può abbozzare un lieve sorriso, per via di due vittorie consecutive, merce rarissima di questi tempi, ossia la parte rossonera, grazie ad un Menez versione super, e secondo solo in classifica marcatori al devastante Tevez; l’altra parte di Milano, quella nerazzurra chiaramente, si scioglie anche dinanzi al non impossibile avversario Parma, invece martoriato dalla quanto mai dubbia e precaria situazione societaria, pareggiando miseramente per uno ad uno, e costrinegendo l’infuriato Mancini, a far allenare i “suoi” uomini, anche nelle giornate di festa di Pasqua e Pasquetta.
Chissa ‘se sarà servito realmente? ROBERTO TOTINO.

Check Also

Euro 2016: Portogallo campione. Batte in finale 1 a 0 la Francia

PARIGI – Il verdetto finale di Euro 2016 è “Portogallo Campione d’Europa”. Il match finale …

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. +INFO

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close