Home / Notizie / Soverato, caso nazionale: pignorati due cagnolini

Soverato, caso nazionale: pignorati due cagnolini

cagnoliniLa notizia potrebbe far andare su tutte le furie gli amanti degli animali e non solo. E’ accaduto a Soverato dove un signore che non aveva saldato alcuni debiti in merito ai quali peraltro ha dichiarato di esserne venuto a conoscenza solo nel momento del pignoramento si è visto confiscato i suoi amati cagnolini. Secondo le prime confuse notizie che sono rimbalzate sul web, di un caso che a quanto pare sta diventando nazionale e che sembra non sia la prima volta che si verifica in Italia, l’aggressione dei beni patrimoniali di cui disponeva il signore  non era possibile poiché era nullatenente e quei pochi beni che aveva erano impignorabili, pertanto gli unici beni esigibili rimasti restavano i suoi due cagnolini di razza, a cui il signore era molto affezionato. Gli animali sono dunque stati sequestrati per essere messi all’asta. Al momento custode è stato nominato il signore ma presto il risultato dell’asta potrebbe assegnare i due cagnolini ad un nuovo padrone. Intanto le associazioni a difesa degli animali – giunge notizia – essersi già mobilitati e pare siano state organizzate delle manifestazioni da tenersi nei prossimi giorni per impedire che l’asta possa avere corso e eliminare il pericolo che i due animali vengano sottratti al signore. Per conoscere i dettagli della vicenda cliccare qui – f.g. Per conoscere i dettagli della vicenda cliccare qui  – f.g.