Home / Locale / Calabria / Satriano / Michele Drosi: premio “Esculapio 2016” per avvio centro SPRAR a Satriano

Michele Drosi: premio “Esculapio 2016” per avvio centro SPRAR a Satriano

Michele Drosi riceve premio Esculapio 2016
Michele Drosi riceve premio Esculapio 2016

CATANZARO – Nella sala “Oro” della Cittadella regionale è stato consegnato il premio “Esculapio 2016”, nel corso della cerimonia promossa dalle Associazioni “Etica e Salute” e “Adesso Catanzaro – Idee per la Calabria”, presiedute rispettivamente da Mimmo Carrozza e Pino Franzè, a personalità e soggetti istituzionali che si sono particolarmente distinti in attività riguardanti “Alimentazione, Ambiente, Solidarietà per uno sviluppo sostenibile” e per il loro impegno a salvaguardia del patrimonio naturalistico regionale, della salute e dei diritti umani, con particolare riferimento all’accoglienza dei tanti migranti che continuano ad approdare in gran numero sulle coste calabresi.
Hanno ricevuto l’ambito riconoscimento il presidente della Regione Mario Oliverio,il direttore generale del Ministero della Salute,Silvio Borrello, il presidente dell’Università Internazionale di Roma , Giovanni Bisogni,il medico Giuseppe Roiola dell’Associazione “Pediatri in movimento” che h curato i migranti sbarcati di recente a Lampedusa, mons Vincenzo Bertolone, arcivescovo di Catanzaro e Michele Drosi, Sindaco di Satriano.
A quest’ultimo il premio “Esculapio 2016” è stato consegnato con la seguente motivazione: “Per avere promosso e avviato l’apertura di un Centro SPRAR per ospitare i richiedenti asilo e i rifugiati politici, concretizzando un progetto, attraverso il quale le singole persone possono ricostruire le proprie capacità di scelta e riacquistare la percezione del proprio valore , delle proprie potenzialità e opportunità, per poter essere protagoniste attive del proprio percorso di accoglienza per il rafforzamento di valori come il dialogo interculturale e i processi di partecipazione e di integrazione.
L’esperienza di Satriano di accoglienza di ventuno migranti provenienti dall’Afghanistan,dal Pakistan,dal Mali e dal Burkina Faso, è stata giudicata eccellente , per il livello di integrazione sin qui conseguito ed è stato approfondito, ripreso e trasmesso dal circuito televisivo internazionale “Bloombery”.