Home / Locale / Calabria / Montepaone / Montepaone Lido: AIFO, “il miele della solidarietà”

Montepaone Lido: AIFO, “il miele della solidarietà”

“Fai della vita qualcosa che vale” con questa scritta ben in evidenza, le volontarie locali dell’AIFO fra cui Annamaria Catrambone e Elena De Francesco (nella foto) hanno promosso domenica scorsa davanti la Chiesa di San Giovanni Battista di Montepaone Lido, una raccolta di fondi, attraverso la vendita di prodotti solidali come ad esempio il miele, per sconfiggere la lebbra che rappresenta una dura piaga per alcune popolazioni soprattutto del continente africano. L’iniziativa di Montepaone ha riscosso molto successo e ha generato attenzione verso l’associazione impegnata nel campo della Cooperazione Socio-Sanitaria Internazionale. L’Aifo è nata nel 1961 dall’iniziativa di un gruppo di volontari e missionari comboniani ispirati dal messaggio di amore e giustizia di Raoul Follereau, “Contro la Lebbra e Contro tutte le Lebbre”, che si legge sul sito ufficiale “decidono di fondare una associazione aperta a tutti, come voluto da Follereau che scrisse: “Proclamo erede universale tutta la gioventù del mondo: di destra, di sinistra, di centro, estremista; che mi importa! Tutta la gioventù: quella che ha ricevuto il dono della fede, quella che si comporta come se credesse, quella che pensa di non credere. C’è un solo cielo per tutto il mondo.” Altre iniziative dell’AIFO nell’area del soveratese sono previste nelle prossime settimane (Soverato e Satriano).

Annamaria Catrambone e Elena De Francesco (volontarie AIFO Montepaone Lido)