Home / Musica / Verso un nuovo Rap – di Maria Palazzo

Verso un nuovo Rap – di Maria Palazzo

Il 5 maggio 2019 è uscito il nuovo brano dei RED SOFA, Ribbentrop-Molotov, scritto e interpretato da Antongiulio Iorfida, su musica di Karim Marasco, prodotto da MVM Rec Soverato, di Vincenzo Maida. Premetto che non sono un cultore del genere rap, ma questo pezzo mi ha davvero colpito. A mio parere, si presenta in maniera straordinaria. In esso è racchiuso circa un secolo e un quarto della nostra Storia. In genere, siamo abituati allo scorrere delle immagini, veloci, nei film e nei docufilm, per zippare un tempo lungo e farlo scorrere in un attimo, invece qui, la perizia del rapper (Antongiulio stesso), sposta, dalla vista all’udito, la stessa sensazione. Pur non prescindendo dall’effetto visivo, creato dalle parole. Oserei chiamare sinestetico il risultato completo, che sprigiona nel fruitore infinite sensazioni.
Il titolo è esplosivo e mi sarei aspettata di udire un’esplosione, nel finale, magari in lontananza. Ma credo che la forma di chiusura, sommessa e in sordina, non sia un caso.
Nella musica e nel rappato, velocissimo peraltro, tutto si attesta in una visione che contrappone il secolo passato, caratterizzato da guerre totali e il giovane secolo in corso che affronta guerre personali, vissute isolatamente e in contemporanea concomitanza col mondo. Un brano che meriterebbe di uscire dalle visualizzazioni del web, perché fa percorrere al rap nuove strade, più colte e raffinate, che non raccontino solo situazioni intimistiche o il vissuto da banlieue o del tipo borderline, ma abbiano una visione più ampia del nostro vivere. E il fatto che la traccia non sia cantabile, a meno di non avere la stessa perizia e lo stesso allenamento dell’autore-interprete, mette l’accento anche su un nuovo valore espressivo e artistico del genere musicale a cui appartiene che, finalmente, in Italia, respira aria nuova e trova una sua vera identità, a cavallo della nostra lingua che pronuncia ogni lettera e ogni vocale, disturbando alquanto, rispetto all’inglese, ogni rapidità di esecuzione… – Maria Palazzo