Home / Locale / Calabria / Sapori, suoni e ritmi del Mediterraneo al Capo Festival

Sapori, suoni e ritmi del Mediterraneo al Capo Festival

La musica dei Parafoné e Cosimo Papandrea ad animare lo Street Food Fest di Ricadi

Nell’edizione 2019 del Capo Festival di Ricadi il turismo del gusto si esprimerà nella sua cornice più naturale, insieme alla musica etno-popolare dei Parafoné e di Cosimo Papandrea, mentre intorno allo spazio concerti della piazza di San Nicolò di Ricadi si degusteranno le eccellenze enogastronomiche tipiche del territorio. Questo quanto succederà lunedì 19 agosto, a partire dalle ore 19.00, alla presenza di migliaia di persone attese per uno degli eventi estivi più interessanti e coinvolgenti del vibonese.
Un appuntamento che cresce di anno in anno, grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale di Ricadi, in particolare delle figure del sindaco Giulia Russo e del vicesindaco Patrizio Cuppari, e alla fondamentale collaborazione dell’associazione Punto e a Capo e del progetto Calabria Sona. Il Capo Festival nasce con la volontà di promuovere e sensibilizzare la conoscenza delle eccellenze enogastronomiche, culturali e naturalistiche del territorio di Ricadi alle decine di migliaia di ospiti presenti in zona nella stagione estiva, ma soprattutto per valorizzare quella tipologia di turismo sensoriale ed emozionale che sta divenendo sempre più l’elemento distintivo dell’offerta turistica italiana nel mondo. Musica, cibo e territorio, un trinomio perfetto per far vivere e apprezzare la ricca e variegata cultura calabrese.
Dalla ‘nduja con l’apostrofo rosso del Consorzio di Spilinga al Pecorino del Monte Poro, gustando la pasta tipica del posto e gli oltre 800 kg di pesce azzurro, preparato con gusto e tradizionale maestria dagli esperti pescatori del FLAG dello Stretto “Area Tirreno 2”, che offrirà gratuitamente questo speciale prodotto del mare calabrese a tutti i partecipanti all’evento. Nell’area dedicata allo Street Food Fest saranno presenti anche degli ottimi vini delle cantine calabresi, il Bergotto, la bibita al bergamotto, la birra Cunegonda, conosciuta come la birra del buon umore, l’ottimo miele locale e il Tartufo gelato, insieme a tantissimi altri prodotti tipici locali, dai salumi al caseario, dai prodotti da forno ai preziosi oli EVO della zona, che fanno dell’evento un momento del gusto di altissimo livello. La manifestazione è patrocinata dalla Regione Calabria, dal GAL Terre Vibonesi, dal FLAG dello Stretto Area Tirreno 2, da Unindustria Calabria, dalla Camera di Commercio di Vibo Valentia, da Slow Food Calabria, dall’Accademia delle Tradizioni Enogastronimiche della Calabria, dal Touring Club Calabria, con il fattivo e sostanziale contributo della BCC del Vibonese, molto attenta alle esigenze di crescita e sviluppo del territorio, sempre vicina ai momenti di promozione delle attività produttive del vibonese, vanto di quella parte sana di Calabria che amministra e lavora per costruire un reale benessere economico e sociale. – com. st. –