Home / Locale / Calabria / Montepaone (page 22)

Montepaone

Montepaone, una clinica per i disturbi dell'alimentazione

Montepaone. Sono iniziati i lavori Una clinica per i disturbi dell'alimentazione MONTEPAONE - Sono iniziati, a Montepaone Lido in Via Amendola in prossimità della strada che porta a Petrizzi i lavori per la costruzione di una grande clinica destinata alla cura delle patologie relative all'anoressia, bulimia e obesità. A darne notizia è il titolare della struttura Giovanni Nisticò che illustra la valenza del progetto che è all'attenzione dell'amministrazione regionale la quale ha inserito nel nuovo piano sanitario le patologie dell'anoressia, bulimia e obesità. Il centro clinico prevede la predisposizione di 60 posti letto e rappresenta una struttura unica per il meridione d'Italia. Nelle intenzioni di Giovanni Nisticò il progetto non dovrà soltanto servire a creare :«un semplice luogo di ricovero e cura, ma un centro organizzato e modulato sulla base delle esigenze di un programma avanzato di riabilitazione dei soggetti affetti dai disturbi dell'alimentazione e del peso». Si tratta di una iniziativa che potrebbe riscuotere un buon successo per diverse ragioni. Innanzitutto per la specificità dei disturbi trattati, che nelle società occidentali sono sempre più in aumento (alcune statistiche parlano di un 4% della popolazione sopra i 14 anni che soffre di malattie di questo tipo e di questa l'1% in maniera grave) e anche perché eviterebbe alle famiglie calabresi :«dei giovani colpiti dai disturbi dell'alimentazione ­ spiega Nisticò ­ di sostenere gravi disagi per raggiungere centri qualificati, sia in Italia che all'estero. Nella clinica progettata ­ prosegue Nisticò ­ sarà possibile sviluppare il ciclo completo dei trattamenti specialistici per adolescenti e adulti con anoressia nervosa, bulimia nervosa ed altri disturbi dell'alimentazione». Ecco perché conclude Giovanni Nisticò: «la struttura consentirà di personalizzare i trattamenti secondo diversi livelli di cura, per adeguarli ai bisogni di più pazienti». Non solo. Secondo il titolare, il centro clinico potrà fornire, in considerazione dell'alta qualità professionale dei soggetti incaricati di operare in esso, un valido contributo alla ricerca nel campo dei disturbi dell'alimentazione. Intanto in merito a questi argomenti è previsto a Reggio Calabria nella "Sala Green" della sede del consiglio regionale, per giorno 11, un convegno organizzato dall'Aidap di Reggio (Associazione Italiana Disturbi dell'Alimentazione e del Peso). Al convegno parteciperà fra gli altri Riccardo Dalle Grave, presidente dell'Aidap Casa di Cura Villa Garda e G.Minutolo coordinatore Aidap Rc. Presente anche l'assessore regionale alla sanità G. Luzzo, al quale Giovanni Nisticò riconosce nel campo delle patologie relative all'anoressia, bulimia e obesità una grande sensibilità dimostrata dalla volontà di averle inserito nel nuovo Piano sanitario regionale. Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Read More »

L'olofonia sbarca al Jammin Festival

MONTEPAONE - L'olofonia, una tecnica musicale nata in Calabria applicabile nel campo medico sbarca alla settima edizione dell'Heineken Jammin Festival che si sta tenendo in questi giorni all'autodromo Enzo Ferrari di Imola. L'olofonia è una tecnica musicale inventata o meglio scoperta da Gianfranco Pisano, medico montepaonese, in grado di ottenere una potente e piacevolissima attivazione sensoriale, grazie alla quale è possibile guarire da disturbi della psiche come ad esempio la depressione. "Al festival di Imola è stata allestita - si legge in una nota stampa diffusa da Gianfranco Pisano - un'area all'interno della manifestazione, detta "cool zone", adibita alla stimolazione dei cinque sensi". La presenza di uno spazio dedicato all'olofonia al festival dell'Heineken rappresenta la prova di quanto l'attività di studio e ricerca portata avanti dal medico montepaonese, presidente dell'associazione mediterranea per l'industria sul suono, sia apprezzata e meriti una valorizzazione. Basti pensare che l'appuntamento di Imola conta in genere la presenza di centinaia di migliaia di persone. "L'olofonia è prodotta dal Masi, un'associazione made in Calabria e consente di ottenere - prosegue la nota di Pisano - una potente e piacevolissima attivazione sensoriale e ciò, attraverso un solo canale sensoriale, l'udito e con l'aiuto di una cuffia stereofonica". Insomma a Imola, coloro che andranno ad ascoltare buona musica (Massive Attack, The Cure, Ben Harper, Lenny Kravitz, etc.), potranno anche fermarsi alla "cool zone" per ascoltare da una decine di torrette per ascolto in cuffia messe a disposizione dall'organizzazione, musica olofonica. Chi, invece, non potrà essere a Imola, potrà collegarsi al sito www.olofonia.com e ascoltare qualche brano di musica olofonica in formato mp3. Fabio Guarna

Read More »

Diploma di benemerenza per il montepaonese Antonio Sanso per il numero di donazioni del sangue

Antonio Sanso MONTEPAONE - Un diploma di benemerenza per il numero di donazioni del sangue effettuate, è stato consegnato al montepaonese Antonio Sanso dall'Avis. Il giovane Antonio che esercita la professione di ingegnere, da diversi anni è donatore. Mentre racconta la soddisfazione per il risultato raggiunto non omette di far notare come è importante il ruolo svolto dai donatori che rappresentano un riferimento indispensabile per tutti quelli che hanno bisogno del vitale liquido. Per Antonio, è essenziale che quante più persone possibile comprendano l'utilità della donazione; ragion per cui la stampa, il passaparola e ogni altra forma di comunicazione diventano fondamentali nell'opera di sensibilizzazione alla cultura della donazione. La premiazione di Antonio Sanso come quella di tanti altri associati dell'Avis, a cui è stato attribuito un premio diverso a seconda del numero di donazioni del sangue effettuate, è avvenuta a Cosenza nella splendida cornice del cinema Italia, innanzi alla presenza di autorevoli esponenti del mondo delle istituzioni. Adesso Antonio spera di vedersi riconosciuta in futuro, la benemerenza delle croci d'oro che spettano a coloro che hanno superato le 100 donazioni. In bocca al lupo!! Fabio Guarna

Read More »

Uno psichiatra di Montepaone introduce una nuova tecnica per uscire dalla depressione

SOVERATO -"Benvenuti nel mondo dell'olofonia" così si apre con un sottofondo musicale il sito "Olofonia" (www.olofonia.com). In esso si parla di musica olofonica e di coloro che stanno promuovendo, dopo averla per così dire inventata, questa interessante tecnica dalle più svariate applicazioni. Ad occuparsi di musica olofonica, dunque, sono le associazioni made in Calabria e per l'esattezza in provincia di Catanzaro MASI e ARCMO. La prima con l'attivissimo presidente Gianfranco Pisano, psichiatra si rivolge - così come è possibile leggere sul sito - alle istituzioni, agli enti locali, agli istituti di ricerca privati, agli istituti di riabilitazione privati e pubblici, senza preclusione ad alcun soggetto per offrire consulenza, aggiornamento, formazione, progettazione, elaborazione di prodotti nonché interventi diretti individuali che hanno ad oggetto il campo della musica olofonica. L'ARCMO invece di cui è presidentessa la Dott.ssa Francesca De Paola - si legge in una nota - è una società di ricerca culturale e scientifica che utilizza, attraverso la musicoterapia olofonica/musicoterapia in olofonia, i suoni ambientali e naturali per finalità terapeutiche e riabilitative. Ma quali sono campi d'impiego dell'olofonia? Diversi. Fra questi e non ultimo in ordine di importanza quello di offrire un valido strumento per uscire dalla depressione. Si tratta naturalmente di una tecnica che consente di guarire da quello che è uno dei mali più diffusi nella società occidentale moderna senza l'utilizzo di psicofarmaci. Infatti, "le iniezioni di benessere somministrate attraverso la via acustica - si legge nel sito -, potenziano il messaggio nervoso e sollecitano alla stimolazione plurisensoriale, innalzando o riequilibrando il tono dell'umore e riscoprendo così, la propria gioia di vivere". Insomma, se la musica olofonica si dimostrerà efficace, potremmo dire con orgoglio che il merito va ad uno psichiatra calabrese, Gianfranco Pisano, il quale ha introdotto tale tecnica a livello nazionale ed internazionale con la denominazione di musicoterapica olofonica e musicoterapia in olofonia. Ad majora. Fabio Guarna

Read More »

Rapina all'Ufficio Postale di Montepaone Lido

MONTEPAONE LIDO - Sabato mattina rapina all'ufficio postale di Montepaone Lido: il bottino è stato di 30.000 euro. Da una prima ricostruzione dei fatti sembra che i malviventi fossero due, entrambi a viso scoperto e armati uno di pistola e l'atro di una mazza di ferro. Non è la prima volta che si verificano episodi simili che prendono di mira l'ufficio postale del paese del basso jonio. Il fatto è accaduto intorno alle 8 dopo l'arrivo del furgone portavalori.

Read More »

Processo omicidio Costanzo Catuogno

MONTEPAONE - 12 anni di reclusione: questa la condanna per il ventisettenne S.M., accusato di avere ucciso il primario del reparto di urologia di Vibo Valentia Costanzo Catuogno. L'accusa aveva chiesto 30 anni per il giovane di San Costantino Calabro, oggi il verdetto della corte d'assise del tribunale di catanzaro ha stabilito 12 anni, riconoscendo all'autore del delitto la seminfermità mentale. Catuogno era uno stimato stimato professionista nato e vissuto a Montepaone. Il suo assassinio avvenuto il 30 gennaio scorso in una corsia dell'ospedale di Vibo, generò molto sconforto tra la gente che lo conosceva.

Read More »

Falso allarme al Centro Commerciale Le Vele

Montepaone - Un doppio falso allarme domenica sera al centro commerciale "Le Vele" ha creato confusione e generato paura fra la gente e il personale presente nella struttura. Prima una telefonata ha annunciato una rapina, poi una bomba. Il centro è stato immediatamente evacuato.

Read More »

Bomba all'esterno del centro commerciale "Le Vele"

MONTEPAONE - Alle ore 13.00 circa di ieri venerdì 20 settembre è esplosa una bomba all'esterno del centro commerciale Le Vele a Montepaone Lido. La bomba era di piccole dimensioni e non ha provocato nessun danno a persone e cose. Si pensa ad una intimidazione. È la seconda volta che nel mese di settembre episodi simili si verificano presso il centro commercialele Le Vele. L'ultima volta fu trovata una bomba inesplosa. Nel basso jonio, nel mese di settembre si sono verificati quattro atti di intimidazione: due a Le Vele, uno a Davoli Marina e uno a Satriano Marina.

Read More »