Home / Locale / Calabria / Soverato (page 69)

Soverato

Pascual Chàvez Villanueva, Rettor Maggiore dei Salesiani: conferita la cittadinanza onoraria. Festa per i cento anni dei Salesiani a Soverato

Ricorre nel 2008 il centenario dell'istituzione della casa salesiana di Soverato. Sono in corso i preparativi per ricordare il secolo di Don Bosco a Soverato. Nel fine settimana ci sarà il Rettor Maggiore Don Pascual Chàvez Villanueva al quale  il consiglio comunale di Soverato ha conferito oggi la cittadinanza onoraria. Nel sito del Comune di Soverato si legge: "Il Consiglio Comunale ha conferito la CITTADINANZA ONORARIA di Soverato a Don Pascual Chàvez Villanueva, significativa dell'apprezzamento da parte della cittadinanza tutta dell'opera Salesiana nei cento anni di presenza a Soverato. Ad inizio '900, grazie ad un grosso lascito della Baronessa Maria Caterina SCOPPA si poté pensare di avviare l'opera salesiana a Soverato; allorquando la stessa lasciava il 27 luglio 1904 gli immobili di Soverato a Don RUA, con questi obblighi: “Edificare in Soverato Marina una chiesa in onore di Sant'Antonio di Padova e accudire alle sacre funzioni ed al culto divino nella chiesa suddetta”. Il 24 marzo 1908 iniziarono gli scavi per la fondazione della erigenda chiesa di Sant'Antonio, su disegno dell'ing. Salvatore SCIUTTO di Patti. Il 10 maggio di quello stesso anno don RUA benedì  la prima pietra, e la cerimonia fu allietata dalla neonata banda musicale di Soverato Superiore. Per la posa della prima pietra a don RUA fu consegnata dal sig. PULTRONE una “Cazzuola d'Argento”. Il primo direttore dell'ORATORIO SALESIANO fu don Angelo MOLINARI. CONSIDERATO quindi che nel 2008 ricorre il centenario della costruzione dell'ISTITUTO SALESIANO di Soverato; Ricordando che la Città di Soverato ha trovato proprio nella presenza di tale Istituto una notevole attrattiva culturale e formativa, che ha favorito l'espansione demografica,  la crescita sociale e civile della stessa Soverato, rendendola meta di studio per numerose generazioni di calabresi, ed addirittura di immigrazione per molte famiglie; Ribadendo che la stessa Parrocchia di Soverato è Salesiana, ed attraverso l'Oratorio ha educato alle virtù ed al buon comportamento la gioventù soveratese; Avendo quindi in sintesi i Salesiani rappresentato un faro di vera cultura per Soverato e la Calabria tutta, legando la stessa all'Umanesimo ed alla sapienza in quanto “la vera cultura non è concepibile senza umanesimo e sapienza” (Giovanni Paolo II); RITENUTO giusto dare un giudizio storico fortemente positivo sulla presenza Salesiana a Soverato, è quindi opportuno a cento anni dal proprio insediamento riconoscere formalmente l'azione di “punto di riferimento” fino ad oggi svolta dall'Istituto Salesiano di Soverato, manifestandone ufficialmente  l'apprezzamento e la gratitudine della cittadinanza tutta; CONSIDERATO che giorno 12 gennaio 2008 sarà presente per i festeggiamenti del “Centenario” dei Salesiani a Soverato il Rettor Maggiore, nono successore di Don Bosco, Don Pascual Chàvez Villanueva e che lo stesso rappresenta quindi tutto l'ordine Salesiano; VISTO il D.Lgs 267/2000; Acquisiti i pareri ai sensi del T.U.E.L. DELIBERA - Di conferire la CITTADINANZA ONORARIA di Soverato a Don Pascual Chàvez Villanueva, significativa dell'apprezzamento da parte della cittadinanza tutta dell'opera Salesiana nei cento anni di presenza a Soverato."

Read More »

Soverato, depuratore: si pensa ad un consorzio

Il problema del depuratore consortile di Soverato al quale sono collettati i Comuni di Davoli, Satriano e San Sostene è stato trattato durante una riunione promossa dal sindaco Raffaele Mancini. Di seguito il resoconto dell'incontro in un articolo di Fabio Guarna pubblicato nei giorni scorsi su "Il Quotidiano della Calabria" SOVERATO - Tutti per uno, uno per tutti. Purtroppo mancava il quarto moschettiere che sarebbe dovuto essere, per restare alla metafora il sindaco di San Sostene, ma l'esito dell'incontro fra i sindaci di Soverato, Satriano, Davoli e San Sostene (quest'ultimo non presente) per discutere sul depuratore consortile può ben essere sintetizzato con il noto motto di D'Artagnan, in questo caso gridato da 3 soli moschettieri. Infatti quando ci si incontra i problemi sembrano più facili da risolversi e soprattutto portano all'ottimismo. È questo in sintesi il messaggio che è venuto fuori al termine della riunione indetta dal sindaco di Soverato, Raffaele Mancini. Una iniziativa urgente perché giorno 16 la città di Soverato a cui sono collettati i Comuni di Satriano, Davoli e San Sostene riceverà in consegna il depuratore consortile dall'Ato anche se, come il sindaco della terza città della provincia di Catanzaro ha sostenuto, non si può escludere che il termine verrà differito. Mancini infatti ha annunciato che non accetterà la consegna in quanto non c'è autorizzazione allo scarico, motivazione sostenuta peraltro dai colleghi presenti (Femia e Drosi). Quanto al dopo invece i sindaci di Soverato, Davoli e Satriano hanno concordato di darsi da fare per la creazione di un consorzio per mandare subito in appalto in servizio e di affidarsi nelle more ad una provvisoria gestione per la quale hanno garantito il proprio impegno di spesa. Al riguardo il sindaco di Satriano, Michele Drosi con accanto il dirigente dell'ufficio tecnico Nicola Carnuccio, carte alle mani ha diffuso un documento in cui si legge che il Comune di Satriano comunica che “con determina n. 2/2008 ha previsto e impegnato la somma occorrente per lavori di manutenzione straordinaria degli impianti di sollevamento e di depurazione comunicate con le predette note”. Insomma sembra che per il futuro il destino dei comuni collettati al depuratore di Soverato sia quello di ragionare insieme e promuovere una gestione della depurazione, come proposto dal sindaco di DAvoli  Cosimo Femia che comprenda gestione, impianti di sollevamento e energia elettrica. All'incontro, hanno partecipato fra gli altri l'assessore all'ambiente del Comune  di Soverato, Antonio Matozzo, il presidente del consiglio comunale di Davoli Francesco Corasaniti nonché tecnici ed esperti del settore. Durante la riunione è stata fortemente stigmatizzata l'assenza del comune di San Sostene e i 3 sindaci si sono dati appuntamento ad una prossima da tenersi a breve. Fabio Guarna

Read More »

Depurazione e rischi. L'amore al tempo del colera

SOVERATO - Il problema degli impianti di depurazione che presto saranno restituiti per la gestione dall'Ato 2 ai Comuni sta segnando l'avvio del 2008. Ci sono difficoltà economiche per gli enti locali. Oggi alle 17,00  è prevista una riunione al Comune di Soverato convocata dal Sindaco di Soverato Raffaele Mancini che incontrerà i colleghi di Davoli, Satriano e San Sostene. Tutti comuni collettati con l'impianto di depurazione c.d. consortile della cittadina jonica. Il problema dei depuratori è un problema serio. I rischi e le conseguenze di un mancato funzionamento sull'economia del basso-jonio e soprattutto sulla salute dei cittadini - si legge su Il Quotidiano in un articolo a fimra di Fabio Guarna - rappresentano un vero e proprio allarme sociale. La depurazione dell'acqua infatti consente la rimozione delle sostanze inquinanti dall'acqua non depurata ottenendo così un liquido non contaminato da numerose sostanze che vengono eliminate. Fra queste vi sono diversi parassiti quali virus, funghi e altre sostanze chimiche pericolose per l'ambiente prodotte dall'uomo. È abbastanza evidente dunque che si presentano grossi  rischi - continua Guarna - per la salute degli abitanti di un luogo se il materiale organico e inorganico inquinante finisce in mare. Ne potrebbe risentire la fauna ittica e, nella stagione turistica il classico tuffo nell'acqua non sarebbe poi così salutare come si crede. Non deve far meraviglia se i sindaci del basso jonio siano seriamente preoccupati per il futuro. Soverato, città di turismo e in pieno fermento soprattutto durante l'estate nonché luogo dove trascorrere vacanze potrebbe subìre un vero e proprio tracollo se il problema depurazione non viene risolto in tempi rapidi. Ed il pericolo che si prospetta fa temere di dover qualificare gli amori estivi che certamente numerosi fioriscono d'estate nella spiaggia o in prossimità di essa col titolo di un noto romanzo di Marquez: “L'amore al tempo del colera”.

Read More »

Giuliana De Sio rinviato lo spettacolo previsto per il 10

COMUNICATO Rinviato al 14 gennaio 2008 alle ore 21,00 lo spettacolo Il laureato con Giuliana De Sio previsto per il 10 gennaio al Teatro Comunale di Soverato La direzione del Teatro comunale di Soverato e la Puntieri Management informano che Il Laureato con Giuliana De Sio è stato posticipato al 14 gennaio 2008 ore 21,00. Posti e turni di abbonamento e biglietti già acquistati restano validi. Info: 392/4150062. Il Laureato vede nei panni della conturbante Mrs. Robinson (del celebre film con Dustin Hoffman e Anne Bancroft e l'immortale canzone di Simon & Garfunkel) l'attrice Giuliana De Sio. E promette le stesse sensuali suggestioni del film questa versione teatrale (la prima volta sui palcoscenici italiani, già messo in scena invece in Inghilterra e recentemente trionfatore a Broadway con Kathleen Turner), con la regia di Teodoro Cassano. L'attrice napoletana assicura, per altro, che la scena della seduzione in palcoscenico sarà più forte che nel film, tanto da presentarci una De Sio senza veli. Non potrebbe essere altrimenti, dice. È una scena di iniziazione. Il ragazzo, che fino a quel momento aveva visto la signora Robinson solo come un'amica dei genitori quindi in quanto tale asessuata, la vede per la prima volta come donna. Lei, oltre a essere bella è anche navigata, sa come usare il suo potere seduttivo... La De Sio racconta che, sin da quando per la prima volta vide il film, parteggiò subito per la signora Robinson. Mi colpì subito il personaggio, perchè è quello più antipatico, negativo, amorale. È una nichilista, alcolizzata, una donna che non ha più nulla da perdere, non crede più in niente e usa il cinismo come sua ultima arma. In lei si avverte tutta la disperazione di un'epoca, quella precedente al '68 che sta morendo. La stessa disperazione che si percepisce anche in Benjamin: due anime perse.

Read More »

Cartello Calabria, è il nome del movimento politico promosso da Raffaele Mancini

Sta per nascere un nuovo movimento politico. O forse è già nato per volontà del Sindaco di Soverato, Raffaele Mancini, il quale ha preso carta e penna (forse sarebbe meglio dire tastiera e video) e ha diramato un comunicato stampa in cui lancia una interessante iniziativa politica. Si chiama "Cartello Calabria". Ecco quanto si legge nella nota diramata dal primo cittadino Soveratese: COMUNICATO STAMPA È tempo di preoccuparsi più delle scelte politiche in favore del territorio che di quelle dell'appartenenza a favore di uno schieramento politico piuttosto che di un altro. In Italia si realizza l'alta velocità, mentre nella costa Jonica non si accenna all'elettrificazione della ferrovia. Catanzaro viene derubata prima dell'ospedale militare e poi della scuola di magistratura, senza che nulla abbiano opposto od ottenuto le deputazione calabresi di maggioranza. Lamezia Terme è da anni in cerca di autore per trovare giusta collocazione alla sua valenza strategica territoriale. Quindi è tempo di pensare a noi stessi e non certo per egoismo, in quanto non dobbiamo difendere alcuna posizione di rendita. Siamo gli ultimi del sistema Italia, forse siamo anche fuori dallo stesso. Oggi se si vuole cambiare qualcosa bisogna mettersi in gioco, appartenere solo ad un processo di sviluppo del proprio territorio, allontanarsi da schieramenti preconfezionati, che non porteranno, così come non hanno portato, alcun beneficio alla nostra gente. Pur con diverse ideologie, per una volta, progettiamo insieme lo sviluppo del nostro territorio per contare di più, per essere più liberi, per essere più credibili. Per tali motivi ho deciso di promuovere un movimento politico provinciale, che può andare dal patto istituzionale alla traduzione di fermenti innovativi, quasi rivoluzionari, che partono dal nostro territorio, dalla nostra gente che non arriva a fine mese, dalle nostre famiglie con i figli emigrati. Uno scatto culturale che interpreti meglio i nostri bisogni è oramai indispensabile, ed è necessario che si misuri alle prossime elezioni provinciali per dare alla nostra terra il tributo d'amore che essa merita e la speranza di non restare indefinitamente l'ultimo lembo di Italia e di Europa. Che il 2008 sia "anno di svolta". Raffaele Mancini fondatore "Cartello Calabria"

Read More »

Soverato, Satriano e Montepaone: professionisti in politica?

Qual è la percentuale di laureati che siedono nei banchi dei consiglio comunali di Soverato, Satriano e Montepaone? Il Quotidiano della Calabria è andato a fare le pulci alle assisi dei tre comuni. Di seguito l'articolo a firma di Fabio Guarna Lente di ingrandimento sui Consigli di Soverato, Satriano e Montepaone PROFESSIONISTI IN POLITICA? Le percentuali dei laureati oscillano tra 57  e 41 SOVERATO - Spesso si ha occhio per il partito di provenienza quando si osservano i consiglieri comunali e ciò è abbastanza naturale perché dal punto di vista politico è importante capire gli orientamenti dei civici consessi. Così è abbastanza noto che a Satriano la maggioranza è collocata a sinistra, che c'è una buona presenza di esponenti del partito democratico e di indipendenti etc. mentre invece a Soverato la destra è al governo della città con numerosi consiglieri del partito di Berlusconi, dell'Udc e di An etc. Basta fare un nome e subito si trova la risposta. Da dove proviene x, ad esempio, ed ecco che si dirà: da An, dai Ds, è indipendente etc.. Poco si sa invece - e probabilmente perché questo sembrerebbe non contare molto - dei titoli di studio dei consiglieri. Siamo andati a fare, per così dire, le pulci a tre consigli comunali: Soverato, Satriano e Montepaone per conoscere la percentuale dei laureati che siedono fra i banchi dell'assise cittadina. Un valido aiuto ce lo ha offerto la rete delle reti: internet. Infatti il sito www.comuni-italiani.it (utilizzato come fonte) riporta molte notizie dei comuni d'Italia  fra cui anche l'anagrafica dei consiglieri, nella quale viene indicato il titolo di studio di ognuno. Estrapolando i dati dei personaggi pubblici che amministrano i Comuni di Soverato, Satriano e Montepaone si scopre così che nella città del cavalluccio i laureati sono 12 su un consiglio che conta 21 persone pari ad una percentuale del 57,14%, a Montepaone la percentuale dei laureati rispetto a Soverato sale e si attesta sul 64,70% a fronte di un consiglio comunale che conta 17 unità mentre a Satriano i laureati sono il 41,17% su 17 componenti del civico consesso. Cambia qualcosa? Naturalmente c'è da pensare che nelle assisi dove la percentuale dei laureati è più alta, le questioni tecniche che sono oggetto di dibattiti consiliari presentano per alcuni consiglieri argomenti ben conosciuti su cui poter esprimere considerazioni che, a volte, travalicano l'ambito strettamente politico: si pensi ad ingegneri ed avvocati. Ed infatti, si assiste spesso, a veri e propri contradditori che piuttosto di instaurarsi fra parti politiche finiscono con il coinvolgere consiglieri e uomini della burocrazia chiamati in causa questi ultimi per chiarimenti tecnici. Fabio Guarna (Il Quotidiano della Calabria)

Read More »

Promozione calabrese, il Soverato pareggia a Isola dopo essere stato due reti sotto

Nella 15a giornata del campionato di Promozione girone A il Soverato pareggia 2 a 2 contro l'Isola Capo Rizzuto dopo essere stato sotto di due gol. Di seguito risultati 15a giornata del campionato di promozione calabrese girone A e classifica: risultati  Colosimi-Tiriolo Martelletto n.d. per impraticabilità del terreno di gioco; Isola C.R.-Soverato 2-2; Cariatese-Mirto Crosia 2-1; Luzzese-Comprensorio Amantea 3-3; Raffaele Nicastro-Montalto 0-1; Schiavonea-Promosport 1-1; Silana-Fuscaldo n.d. per impraticabilità del terreno di gioco; Simeri Crichi-Ac Rossano 0-5 Classifica Rossano * p. 34; C.Amantea * p. 28; Luzzese * p. 27; Promosport p. 26; C.Montalto * p.23; Isola Capo Rizzuto * p. 21; Schiavonea * p. 20; Cariatese * p. 19; R.Nicastro * e Soverato * p. 18; Tiriolo Martelletto ** p. 17; Mirto Crosia * p. 14; Fuscaldo ** p. 13; Colosimi ** p 11; Simeri Crichi p. 6; Silana ** p. 4 * = 1 partita in meno ** = 2 partite in meno

Read More »

Soverato, ingresso nord illuminato

SOVERATO - Attraverso un comunicato messo in rete sul sito del Comune di Soverato l'Amministrazione Comunale della cittadina jonica rende noto "che in data odierna sono state accese le luci dall'ingresso nord della città fino a Via della Galleria, per eliminare i problemi di sicurezza stradale di  quest'area e continuare il processo di integrazione della stessa al centro urbano di Soverato".

Read More »

Tragico incidente sulla 106. Muore un venticinquenne

19.12.07 - SOVERATO - In un tragico incidente ha perso la vita nella notte di ieri Gregorio Grillone, giovane di ventincinque anni originario di Stalettì. Il fatto è avvenuto sulla SS 106 nei pressi del bivio di Soverato Nord. Le cause dell'incidente sono in corso di accertamento.

Read More »

A Napoli il difensore civico è on-line. E a Soverato, che fine ha fatto?

SOVERATO - Mentre a Napoli il Comune si è preoccupato di mettere on-line il difensore civico (www.comune.napoli.it/difensorecivico) e quindi i cittadini potranno avvantaggiarsi anche delle pagine web del difensore, a Soverato e altri Comuni del basso jonio non è neanche stata istituita tale figura. Un'iniziativa, quella di Napoli, che i promotori hanno spiegato di avere adottato per aiutare i cittadini nella risoluzione di diverse problematiche che potrebbero incontrare nei rapporti con la burocrazia comunale e per agevolarli ad usufruire dei servizi che in genere rientrano nelle attività del difensore civico.  Ma a Soverato, pur previsto dallo Statuto Comunale, il difensore civico non è mai stato nominato. Perchè?

Read More »