Soverato

Anniversario scomparsa Vincenzo Guarna

Vincenzo Guarna
Ricorrendo l'anniversario della scomparsa del Preside Vincenzo Guarnai familiari lo ricordano con la celebrazione di una Santa Messa a suffragio della sua anima benedetta che si terrà lunedì 4 dicembre 2006 presso la Chiesa S.Maria di Altavilla di Satriano alle ore 17,00.

Read More »

Slow Food Soverato a Mediterraneating – Napoli 24-25-26 novembre

Il convivium Slow food di Soverato, su invito del dr Massimo Lucidi, ha in programma anche quest’anno la partecipazione all’evento Mediterraneating che si terrà a Napoli il 24-25 e 26 novembre. La nostra delegazione, si avvarrà quest’anno della presenza del designer Enzo Palmisciano che creerà un evento di presentazione della nostra produzione di eccellenza regionale che si può proiettare a livello internazionale.Anche quest’anno porteremo i profumi ed i sapori della nostra terra che si inseriscono nel percorso di valorizzazione del territorio che stiamo portando avanti da alcuni anni, non ultimo la nostra partecipazione a Terra Madre con la Cupeta di Montepaone, una  comunità del cibo tra le 1600 partecipanti. La nostra esperienza  di partecipazione ad eventi fuori regione, tra cui quelle a Bucine (AR) per il festival delle regioni e a Vicenza ( disfida dello stoccafisso con la conquista del I° premio della giuria), ci consentirà di essere presenti anche quest’anno a Napoli con la testimonianza del nostro territorio.I temi trattati con originalità a Napoli con  Med in Italy sono tutti afferenti l’innovazione a tavola:Fashion Food: strumento di marketing innovativo, capace di mettere in contatto produzioni agroalimentari di eccellenza con stilisti che operano sul packaging.Food & Design: le nuove frontiere del design applicate al mondo dell’alimentazione: • Nascono i nuovi concept store nel settore del retail. • La nuova percezione del gusto: il cibo cambia forma.A Tavola con l’Arte: un momento di incontro e scambio tra arte e cibo: due mondi fortemente radicati nella nostra tradizione, espressione efficace del “Made in Italy”.Il convivium Slow food di Soverato porterà  un contributo originale al convegno, che verterà sulle tesi  proposte dal Dr Massimo Gennarelli (Senior Lecturer in Marketing & Strategy Fondazione Istud) :”L’innovazione alla guida della competizione, Prospettive e Scenari per le imprese agroalimentari italiane”. All’inaugurazione, venerdì pomeriggio parteciperà lo stilista Santo Versace, che saluteremo con grande affetto. Presenteremo la nostra preparazione gastronomica in anteprima a Napoli all’evento Mediterraneating” che  festeggerà il terzo anno con un’edizione speciale, “Med In Italy”.Si consentirà di fatto al Mercato delle Fiere in Italia e al nostro Paese di recuperare con coerenza e coraggio una nuova politica di promozione della filiera agro alimentare: “Med In Italy” è la vetrina mediterranea per la promozione del Made in Italy.L’impegno con il quale il piatto è stato curato, “progettato” dal designer Enzo Palmisciano  e dallo chef  Luigi Quintieri, sarà una vera chicca che esalterà le sensazioni che lo stesso piatto si propone di avere. Possiamo svelare in anteprima il suo tema: “semplici interpretazioni, divinamente complesse”. Al ritorno vi inebrieremo facendovi immergere nei sapori e nei colori della preparazione gastronomica, rivelandovi gli ingredienti e la ricetta.La fiduciaria Marisa Gigliotti

Read More »

Soverato – i sondaggi di Soverato News – nell'ultimo Vienna in testa per il week-end

Gli amici che si collegano a Soverato News sono tanti. Alcuni  sono soliti rispondere ai sondaggi indicando così le loro preferenze, le loro abitudini etc. Nel caso del sondaggio sull'estate soveratese si è scoperto che non proprio tutti hanno gradito la stagione calda anche se c'è stata una buona percentuale che si è espressa positivamente. Nel caso del caffè abbiamo appreso che la maggior parte lo gusta con un solo cucchiaino di zucchero mentre soltanto una bassissima percentuale non lo beve. Fra pochi giorni chiuderemo il sondaggio "In quale delle seguenti capitali Europee ti piacerebbe trascorrere un weekend?". Fra le opzioni c'è Atene, Budapest, Copenaghen, Helsinki, Reykjavik, Stoccolma Varsavia e Vienna. Per il momento va forte Vienna mentre fanalino di coda è Stoccolma. In realtà rispetto ai precedenti sondaggi sono pochi a rispondere, forse perchè i navigatori di Soverato News non si ritrovano nelle opzioni e ne preferirebbero altre. Se avete qualche sondaggio da suggerire non vi resta altro che segnalarlo tramite il form dei contatti.

Read More »

Soverato, l'Unità di monitoraggio degli enti locali non sarà varato ma i politici locali non sembrano neanche essersene accorti

Potremmo considerarla una possibilità mancata ma a quanto sembra l'argomento non sta destando l'attenzione dei politici locali. L'emendamento per l'istituzione dell'Unità di monitoraggio degli enti locali di cui si era parlato nei giorni scorsi in attesa del voto sul maxiemendamento per la finanziaria è stato dichiarato inammissible dalla presidenza della Camera. L'organismo sarebbe dovuto servire per controllare i servizi resi e le prestazioni effettuate dai Comuni nonchè il rispetto del patto di stabilità. Un'occasione per stigmatizzare l'attività svolta dai Comuni meno virtuosi e premiare invece quelli più attenti alla gestione amministrativa (erano previsti benefici). Questioni che hanno spesso prodotto fra maggioranza e minoranza a Soverato, accesi dibattiti. Ma l'argomento come dicevamo non ha destato l'interesse dei politici locali. Così l'agenzia per valutare la qualità amministrativa degli enti locali non sarà varata e sembrerebbe che a Soverato nessuno se ne sia accorto.

Read More »

La finanziaria non prevede la tassa di soggiorno

Se già gli amministratori di alcuni Comuni italiani si erano pronunciati sulla volontà di applicare la tassa di soggiorno una volta che questa fosse passata nella finanziaria, oggi le dichiarazioni rilasciate risultano inutili. Infatti la Camera non ha approvato la tassa sul soggiorno che così se ne va dalla manovra finanziaria. Si trattava di un vero e proprio balzello per i turisti che poteva raggiungere i 5 euro per le città di grandi dimensioni. Sarebbe stato, però, anche per i Comuni che ritengono di essere centri di interesse del turismo anche un termometro della loro effettiva vocazione turistica. È il caso, naturalmente di molte cittadine della costa jonica, dove la tassa di soggiorno, una volta messa a regime, avrebbe potuto rimpinguare le casse comunali segnando a seconda delle entrate l'effettivo contributo in termini di presenze che il turismo offre al territorio.

Read More »

Soverato: sono diversi i Comuni del Basso-Jonio a non avere istituito il Difensore Civico

Non è solo il Comune di Soverato a non avere nel suo organico il difensore civico ma anche altri Comuni vicini o confinanti alla cittadina jonica. Per queste ragioni l'istituzione del difensore civico a Soverato potrebbe rappresentare non solo una garanzia in più per la difesa dei diritti dei cittadini ma anche un esempio per sollecitare la nomina del difensore civico in altri comuni. Si riportano di seguito due articoli tratti dallo statuto comunale di Soverato sul Difensore Civico, interamente consultabile sul sito www.comunesoverato.it (sezione Statuto Comunale).art. 55 Il Difensore CivicoÈ istituito l'ufficio del Difensore Civico Su deliberazione del Consiglio, il Comune può aderire ad iniziative per la costituzione di un unico Ufficio del Difensore Civico tra enti diversi o anche avvalersi dell'ufficio operante presso altri comuni. Il Difensore Civico assolve al ruolo di garante dell'imparzialità e del buon andamento dell'attività dell'amministrazione comunale, delle aziende e degli enti dipendenti, secondo le procedure disciplinate nell'apposito regolamento approvato dal Consiglio Comunale. Egli esercita altresì il controllo eventuale di legittimità sugli atti deliberativi del Consiglio e della Giunta, nelle forme e con le modalità prevista dalla legge. Il Difensore Civico opera in condizioni di piena autonomia organizzativa e funzionale, nell'esclusivo interesse dei cittadini, delle associazioni, organismi ed enti titolari di situazioni soggettive giuridicamente rilevanti. Il Difensore Civico ha diritto di ottenere senza formalità dai dirigenti, dai funzionari e dai responsabili degli uffici e dei servizi copia di tutti gli atti e documenti, nonchè ogni notizia, ancorché coperta dal segreto, utile per l'espletamento del mandato. Il Difensore Civico è tenuto al segreto d'ufficio e riveste nell'esercizio delle attribuzioni la qualifica di pubblico ufficiale. Prima di assumere le funzioni presta giuramento innanzi al Sindaco con la seguente formula: "Giuro di adempiere il mandato ricevuto nell'interesse dei cittadini e nel rispetto delle leggi, dello statuto comunale e delle norme regolamentari dell'ente". Il Difensore Civico riferisce periodicamente al Consiglio Comunale e comunque pima della scadenza del proprio mandato sull'attività svolta indicando gli interventi effettuati e segnalando gli abusi, le disfunzioni, le omissioni ed i ritardi dell'amministrazione e degli uffici ne confronti dei cittadini. Il Presidente del Consiglio deve iscrivere la relazione del Difensore Civico all'ordine del giorno dei lavori consiliari entro sessanta giorni dalla richiesta. Il Consiglio Comunale adotta apposito regolamento per il funzionamento dell'ufficio del Difensore Civico, assicurando che siano messe a disposizione dello stesso risorse finanziarie, personale e strutture tecniche e logistiche idonee e sufficienti. Al Difensore Civico compete un'indennità mensile determinata dal Consiglio Comunale all'atto della nomina, in misura non superiore a quella assegnata agli assessori.art. 56 Requisiti e modalità di nomina del Difensore CivicoAll'ufficio del Difensore Civico è preposta persona, in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza o altra laurea equipollente, che, per esperienza acquisita, offra garanzie di competenza, probità ed obiettività di giudizio. Non possono essere nominati alla carica di Difensore Civico coloro che: a) si trovino in una delle condizioni di incandidabilità, inellegibbilità ed incompatibilità alla carica di consigliere comunale; b) abbiano ricoperto nell'anno precedente alla nomina cariche in partito o movimenti politici a qualsiasi livello o siano stati candidati nelle precedenti elezioni politiche o amministrative locali, provinciali o regionali; c) i membri ed i funzionari degli organi regionali di controllo; Il Difensore Civico è eletto dal consiglio comunale a scrutinio segreto, con il voto favorevole della maggioranza assoluta dei consiglieri assegnati; dura in carica cinque anni decorrenti dalla data del giuramento e non può essere nominato per più di due mandati consecutivi. Ove l'Ufficio non sia tempestivamente ricostituito alla scadenza del mandato, il Difensore Civico in carica esercita le funzioni fino alla prestazione del giuramento da parte del successore. Il Difensore Civico può essere revocato dall'incarico prima della scadenza del mandato solo per gravi violazioni di legge, con deliberazione motivata dal Consiglio Comunale, adottata in seduta segreta a maggioranza dei due terzi dei consiglieri assegnati. Ove si verifichi nel corso del mandato una delle condizioni di ineleggibilità od incompatibilità, il Difensore Civico è dichiarato decaduto con le stesse modalità e procedure previste dalla legge per i consiglieri comunali.

Read More »

Antonio Fiorita propone sulle pagine web di Soverato News la sua collezione di foto d'epoca

SOVERATO - Quanti ricordi in quelle foto. E quanta pazienza a trovarle, conservarle e farne infine uno splendido album. Grazie ad Antonio Fiorita, uno dei più impegnati soveratesi a far sì che la storia di Soverato non si perda nella memoria dei suoi abitanti, su internet è possibile visitare la mostra virtuale delle foto d'epoca della cittadina jonica. Il sito che ospita la collezione è Soverato News (www.soveratonews.com), un "portalino" amatoriale messo in rete da un gruppo di giovani del comprensorio che si avvale dell'ausilio di MediaWeb, una giovane azienda di grafica-multimediale del basso-jonio. Soveratonews raccoglie contatti da ogni parte del mondo e sta diventando un vero e proprio punto di riferimento dei Soveratesi fuori regione. Per vedere la collezione di Antonio Fiorita bisogna cliccare nella sezione: "a spasso nel tempo" posta sul lato sinistro della home page. Sarà possibile quindi vedere luoghi e personaggi della Soverato che fu. Le visite a questa rubrica sono moltissime e, - come racconta il collezionista Antonio Fiorita -, non sono pochi coloro che si complimentano per l'iniziativa. Le fotografie sono state presentate in pubblico in diverse mostre conseguendo molto successo; ora con la pubblicazione sulle pagine web viene offerta la possibilità a tanti soveratesi che vivono lontano dalla propria terra d'origine di rivisitare luoghi e percorsi familiari. In molti casi è avvenuto che tantissimi internauti, perlopiù residenti all'estero, sfogliando l'album virtuale abbiano rivisto Soverato così come era al momento della loro partenza e che ora in gran parte non c'è più. Una partenza, figlia dell'emigrazione, che ancora dopo decenni non ha avuto un ritorno. Una città che mostreranno sullo schermo del computer ai loro figli o nipoti affinché non dimentichino le proprie radici e di esse possano andare orgogliosi.Fabio Guarna (Fonte: Il Quotidiano della Calabria)

Read More »

Soverato, Democratici di sinistra: Andrea Perrotta è il coordinatore

Simbolo dei DS L'Unità di base dei Democratici di sinistra di Soverato si è riunita domenica scorsa presso un noto albergo di Soverato per discutere della situazione del partito a Soverato e ... preparare il congresso che si terrà nel mese di aprile. L'iniziativa si è tenuta alla presenza di autorevoli esponenti diessini fra cui il Senatore Nuccio Iovene, l'On.le Franco Amendola, Enzo Bruno, presidente della Comunità montana "Fossa del Lupo" e Giovanni Puccio, dirigente regionale del partito. Dopo una lunga discussione introdotta da Gaetano Mocciaro dirigente Ds Soverato e arricchitasi del contributo di Francesco Severino, consigliere comunale ds a Soverato è stato deciso che a coordinare il partito fino al congresso di aprile sarà il giovane Andrea Perrotta che sarà coadiuvato da un direttivo.

Read More »

Teresa Cosentino si laurea con una tesi interessante alla presenza di Mario Capanna

Teresa Cosentino "IL PARLAMENTO MONDIALE" UN'IDEA SEMPLICE MA RIVOLUZIONARIA. Concepita dall'idea di studiosi come Capanna, Galtung, Monbiot, quest'idea se realizzata potrebbe aprire nuovi orizzonti e trasformare il corso della nostra vita. L'Unical di Cosenza accoglie questa ... provocazione e con grande entusiasmo undici giovani universitari della facoltà di Scienze dell'Educazione, guidati dal relatore Romolo Perrotta si impegnano ad avviare uno studio sulla possibilità di attuare il Parlamento mondiale. Tra di loro la nostra concittadina Teresa Cosentino (25 maggio 1984) che insieme a Francesco Bitonti è tra i primi a presentare la tesi. Verso l'istituzione di un Parlamento Mondiale. Realtà educative e possibili prospettive degli stati del mondo: Francia, Brasile, Finlandia, Guatemala...La neo dottoressa ha brillantemente illustrato nella seduta di laurea, che per l'occasione si è arricchita della presenza del Prof. Mario Capanna e del Magnifico Rettore dell' Università di Cosenza,i criteri utilizzati per attuare tale lavoro. Sono stati somministrati dei questionari indirizzati ai giovani universitari dei paesi interessati per capire il livello di conoscenza dei problemi planetari, se si gradirebbe un organismo del genere. La risposta a tali lungimirante progetto è stata sorprendente. È necessario istituire il Parlamento mondiale al fine di garantire a tutti i popoli del mondo l'uguaglianza dei diritti, la possibiltà di intervenire e decidere sulle questioni vitali dell'umanità per mantenere la pace e prevenire atti distrutttivi e aggressivi, al fine di sviluppare relazioni amichevoli, perchè "cio' che riguarda tutti deve essere deciso da tutti".Nella foto Teresa Cosentino (Foto by Ernesto Sestito)

Read More »