Notizie

Una curiosità – Leggere attentamente

LEGGERE ATTENTAMENTESneocdo uno sdtiuo dlel'Untisverià di Cadmbrige, non irmptoa cmoe snoo sctrite le plaroe, tutte le letetre posnsoo esesre al pstoo sbgalaito, è ipmtortane sloo che la prmia e l'umltia letrtea saino al ptoso gtsiuo,il rteso non ctona. Il cerlvelo è comquune semrpe in gdrao di decraifre tttuo qtueso coas, pcheré non lgege ongi silngoa ltetrea, ma lgege la palroa nel suo insmiee... vstio?

Read More »

Archeologia subacquea

Archeoclub d'Italia - Sede di Soverato 2005. 3° Campo-Scuola di Archeologia Subacquea in collaborazione col Diving "Almost Blue" Attività previste Corsi introduttivi all'Archeologia Subacquea. Le attività si svolgeranno nel bacino facente parte del Golfo di Squillace ed antistante il Comune di Soverato.Possibilità di ottenere:- Brevetto di 1° livello (abilitazione immersione in coppia profondità massima18 mt) - Corso Open-Water Diver didattica SSI - Specialità di Archeologia Subacquea didattica SSI - Deep - Fotografia - Navigazione - NotturnaTurni 1 turno dal 1 agosto al 10 agosto 2005 1 turno dal 11 agosto al 20 agosto 2005 1 turno dal 21 agosto al 31 agosto 2005Quota di partecipazione: € 500,00 - Open water + 1 (una) specialità Quota di partecipazione già brevettati: € 200 - 1 (una) specialità Quota di partecipazione già brevettati: € 525 - 4 (quattro) specialitàAlla prenotazione andrà versata la somma di €150,00 a mezzo vaglia postale intestato all'Archeoclub d'Italia sede di Soverato presso AlmostBlue-dc via Papa Giovanni XXIII, 9 - 88060 Marina di Davoli (CZ), entro 15 giorni dall'inizio del turno al quale si vuole partecipare. Tale acconto verrà restituito solo in caso di annullamento del turno di attività.La quota comprende il vitto, l'alloggio a Petrizzi (CZ) in una struttura autogestita, trasporti in loco ed Assicurazione DAN EUROPE.-------------------------------------------------------------------------------Attrezzatura individuale: - Asciugamano e necessaire da bagno - Sacco letto (2 lenzuola e federa).--------------------------------------------------------------------------------Per informazioni e adesioni: Archeoclub d'Italia Sede di Soverato Contrada Lustra snc - 88060 - Gagliato (CZ) Tel.: 339.4875959 - 340.8132393 Tel.: 0967.97226 (dalle 20,00 alle 22,00)

Read More »

Eletti gli organi dell'ASAC

Eletti gli organi dell'Asac, l'Associazione delle scuole autonome della Calabria alla quale possono aderire le scuole autonome di cui all'articolo 21 della legge 59/97 e successivi provvedimenti attuativi, che si trovano nel territorio calabrese. Alla carica di presidente è stato eletto Francesco Scopacasa, dirigente scolastico del polo scolastico di Serra San Bruno e vicepresidente, la dirigente scolastica del liceo scientifico di Soverato, Maria Maglie mentre Giuseppe Mazza, dirigente a Vibo Valentia sarà il tesoriere. Fa parte del collegio sindacale fra gli altri la dirigente dell'Istituto comprensivo di Chiaravalle, Caterina Galasso. Fra le attività sono previste iniziative di formazione del personale, sperimentazione e ricerca educativa e didattica, arricchimento dell'offerta formativa nel territorio, la stipula di contratti, accordi o convenzioni con enti esterni, pubblici e privati, l'interlocuzione con le forze politiche, sindacali ed associative.Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Read More »

Manifesto di Progetto Calabrie

Vi alleghiamo il Manifesto di "Progetto Calabrie" - "La regione che vogliamo". Riteniamo che possa essere un utile spunto di riflessione in occasione delle prossime elezioni regionali che vedranno presenti anche i candidati di questo movimento...

Read More »

SS 106, incidente mortale

Un terribile incidente si è verificato venerdì pomeriggio sulla SS106 nella galleria che si trova prima del bivio che svincola verso Satriano o Soverato Sud. È morto un extracomunitario, Chahar Abdel nato in Marocco e residente a Guardavalle che si trovava a bordo di una peugeot 305 scontratasi frontalmente con una Porche Cayenne. Per estrarre la vittima i vigili del fuoco sono stati costretti a usare la fiamma ossidrica. Ancora non sono note le cause dell'incidente.

Read More »

Rapporto Legambiente

Comunicato Stampa Catanzaro, 1 febbraio 2005Impressiona negativamente il Rapporto Urbano 2005 di Legambiente: Vibo, Catanzaro e Reggio Calabria agli ultimi posti.Fa una certa impressione osservare la situazione ambientale calabrese descritta nella recente pubblicazione del "Rapporto urbano 2005" pubblicata da Legambiente. Su 103 capoluoghi, si nota che gli ultimissimi posti sono occupati da Vibo Valentia, Catanzaro e Reggio Calabria, tre amministrazioni guidate dal centrodestra. Un po' meglio Crotone, al 78° posto, mentre Cosenza risale fino a metà classifica. Sono stati raccolti dati e informazioni su 100 parametri ambientali, dalla qualità dell'aria (numero, distribuzione ed efficienza delle centraline di monitoraggio; concentrazione dei principali inquinanti - ozono, benzene, pm10, biossido di azoto, monossido di carbonio, biossido di zolfo) e dell'acqua (concentrazione di nitrati nell'acqua potabile, depurazione, dispersione della rete idrica) all'inquinamento acustico, dai consumi (acqua ed energia) alla produzione e smaltimento dei rifiuti. Dalla gestione e congestione del traffico urbano (rapporto auto/abitanti, parco autobus, estensione della rete del trasporto pubblico e passeggeri che se ne servono, corsie preferenziali, mezzi ecologici) alla aree pedonalizzate, ai giardini pubblici, alle piste ciclabili, fino all'abusivismo edilizio. Con amministratori pubblici - osserva la nota di Legambiente - che non brillano per dinamismo e volontà di cambiamento, visto che su molti parametri non hanno fornito alcuna informazione. A Catanzaro la situazione è pessima: bassa la percentuale di raccolta differenziata (il 9,3%) e molto alto il tasso di dispersione dell'acqua con il 55% di perdite di rete, praticamente assenti piste ciclabili, zone pedonali, verde urbano (con 0,26% mq/abitante). Non c'è nessuna centralina per il monitoraggio dell'inquinamento atmosferico. Insomma, un ulteriore conferma della scarsa attenzione che l'Amministrazione guidata da Abramo ha avuto verso le politiche ambientali. Ancora una brutta pagella sulla Città di Catanzaro e quindi su Abramo, che conferma gli altri giudizi espressi da autorevoli Istituti di ricerca, nonostante ciò il candidato del centrodestra vorrebbe applicare alla Calabria il "meraviglioso modello Catanzaro", forse sarebbe meglio lasciar perdere.L'Ufficio Stampa di Agazio Loiero

Read More »

Basso Jonio – Molti a letto per l'influenza

Soverato - Il freddo arrivato dalla Siberia favorirà la diffusione dell'influenza dando così origine alla stagione influenzale 2005 nel basso jonio. Il picco del contagio previsto per le regioni del meridione dovrebbe coincidere con i mesi di gennaio e febbraio ed a quanto pare la situazione che si sta registrando dalle nostre parti sembra confermare il dato. Molti infatti, dai più giovani agli anziani sono costretti a stare a letto a causa di una sintomatologia in molti casi particolarmente acuta che debilita l'organismo e impedisce il normale svolgimento di ogni attività da parte del soggetto colpito. Naturalmente la reazione dell'organismo agli attacchi del virus dipende dalla situazione fisica dei malati e dalla loro intrinseca capacità di reagire alla infezione. La sintomatologia più ricorrente nelle persone aggredite dai virus che dovrebbero essere quest'anno il Fujia (tipo A) e lo Shangai (tipo B) è febbre, dolori muscolari e articolari, cefalea, e malessere generale accompagnato da tosse stizzosa. La durata della morbilità nei soggetti colpiti non dovrebbe andare oltre una settimana e la cura più idonea consiste nel restare in casa senza fare ricorso a medicine fatta eccezione di quelle, quando sia il caso, sintomatologiche e antipiretiche. Se i sintomi dovessero protrarsi oltre il limite d'una settimana allora è il caso di ipotizzare una sovrapposizione batterica per la quale può rivelarsi utile l'uso degli antibiotici. Beninteso a seguito di eventuale prescrizione medica. I soggetti più esposti, come accade in questi casi, sono i bambini che non hanno in dotazione ancora una adeguata memoria di anticorpi e, per il fatto che frequentano le scuole, sono naturalmente esposti più di altri al contagio.Fabio Guarna

Read More »

Premio per la cultura ad Ulderico Nisticò

COMUNICATO STAMPALa Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per l'informazione e l'editoria, ha conferito a Ulderico Nisticò il Premio per la Cultura per la Storia locale per l'anno 2004.L'occasione del Premio è la pubblicazione del volume "Giulio Cesare Destito, Polyhymnia", edizione critica, traduzione e commento dei versi del gesuita satrianese, del XVII secolo, studiata per iniziativa della Libera Università della Terza Età di Soverato, e uscita per i tipi della Rubbettino e con la partecipazione della Provincia di Catanzaro.Il Premio per la cultura è già stato conferito ad Ulderico Nisticò nel 1994 per l'opera Francisci Grani Cropanitani, De situ laudibusque Calabriae et de Nymphae Arochae metamorphosi; e nel 2001 per la monumentale edizione, in tre volumi, della Calabria Illustrata di p. Fiore da Cropani.

Read More »

Basso Jonio: il borsino delle candidature

Le elezioni regionali sono molto vicine e sebbene soltanto lo schieramento di centrosinistra abbia deciso il candidato a governatore, molti cominciano a chiedersi a che punto stiano le candidature alla carica di consigliere regionale per i vari partiti. Un interrogativo che ha messo in moto molti rumors e boatos nel basso jonio, alcuni più, alcuni meno attendibili. Si parte dal centrodestra: il nome di Raffaele Mancini, sindaco di Soverato è quello che gira di giorno in giorno con maggiore insistenza per il partito di Alleanza nazionale. Per il primo cittadino soveratese, nel caso egli manifesti la disponibilità a scendere nell'arengo delle regionali, il cammino, almeno nella fase iniziale, sembrerebbe tutto in salita. Le recenti elezioni provinciali che non lo hanno visto confermato a Palazzo di vetro, infatti, sono molto vicine e innanzi all'eventualità di una sua candidatura non sono pochi quelli che ricordano l'impasse del 2004 indebolendo così la sua potenziale forza. Per l'Udc, invece, la candidatura di Giuseppe Calabretta, autorevole esponente e dirigente del partito, è certa, come lo stesso aspirante alla carica di consigliere regionale ha confermato dagli schermi di una tv locale (telejonio) recentemente. Nel Nuovo Psi, Francesco Galati, già eletto nel listino di Giuseppe Chiaravalloti nella scorsa tornata elettorale, è il candidato più accreditato nel comprensorio. Rumors che in quest'ultimo caso si estendono anche alla collocazione per le regionali che il partito di De Michelis e Zavettieri assumerà dopo essersi dichiarato autonomo. Correrà da solo? Manterrà l'alleanza con il centrodestra? O, ipotesi più lontana e meno diffusa, troverà il modo di apparentarsi con il centrosinistra? Solo boatos per ora che però tengono conto di una ragionevole area di pensiero nella base del partito, non estranea a Francesco Galati, che vedrebbe con favore un'alleanza a sinistra. Per il centrosinistra si fa con insistenza il nome di Enzo Bruno, presidente della Comunità montana Fossa del lupo e consigliere provinciale dei Ds. Si fa anche il nome di Pino Maida, già sindaco e attuale vicesindaco di Chiaravalle e consigliere provinciale Ds. Per la Margherita invece si fa il nome di Mario Muzzì, presidente del Gal Serre Calabresi.Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Read More »

In un incidente perde la vita in missione un maresciallo dei Carabinieri

Brutto capodanno per l'Arma dei Carabinieri. Il maresciallo Luca Sena di 28 anni ha perso la vita in un incidente stradale in località Sacri (Guardavalle), nel soveratese. Il giovane militare si trovava in missione a bordo di un fuoristrada dell'arma insieme a tre colleghi. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto la jeep, causa il percorso impervio è scivolata in un burrone precipitando per oltre 200 metri. I quattro carabinieri sono sbalzati fuori dall'abitacolo e per Luca l'impatto, forse con una roccia, è stato fatale. Gli atri tre militari sono rimasti feriti ma in maniera non grave. La camera ardente è stata allestita nella Chiesetta dei Marinai di Soverato prima del trasferimento della vittima a Vibo Valentia, sede di servizio del militare. Dopo il mesto rito Luca riposerà nel cimitero del suo paese d'origine Cammarata in provincia di Agrigento.

Read More »