Isca, il plauso di verdeoro per il piano di filiera del comparto olivicolo

ISCA - Le cooperative rappresentano una risorsa per il territorio e potrebbero produrre non pochi benefici in specifici settori dell'economia della nostra Regione. È il caso di quello agroalimentare per il quale la notizia secondo la quale è stato recentemente promosso un progetto dalla LegaCoop Agroalimentari e dal Cno nazionale finalizzato alla realizzazione di un piano di filiera che coinvolga tutte le cooperative del comparto olivicolo per valorizzare la produzIone dell'olio di oliva in Calabria, ha generato il plauso di alcuni operatori. È il caso di Francescantonio Matozzo, componente del direttivo Regionale dell'Associazione nazionale cooperative agroalimentari e presidente della Coopervativa Verdeoro la cui sede operativa è nel basso jonio e più esattamente a Isca Marina. "Finalmente – dichiara Matozzo – dopo anni di attesa, è stato innescato un movimento volto alla valorizzazione promozione del comparto oleicolo. L'iniziativa di LegaCopp – prosegue – si inserisce in un contesto piuttosto complesso: l'olio d'oliva calabrese, pur essendo prodotto di alta qualità, risulta, al momento, fortemente penalizzato rispetto ai prodotti provenienti da altre realtà, quali Toscana ed Umbria. Tutto ciò, nonostante la Calabria sia il secondo produttore d'olio d'oliva a livello nazionale". Matozzo si dichiara rammaricato del fatto che fino a questo momento non sono state assunte iniziative in questa direzione diversamente da quanto avvenuto invece in altri comparti del settore agroalimentare. Ragion per cui secondo Matozzo "la proposta di realizzare una filiera dell'olio d'oliva a livello regionale, che coinvolga tutti gli attori operanti sul territorio calabrese, assume, quindi un ruolo di fondamentale importanza e si pone come un segnale di sensibilità da parte delle organizzazioni nazionali verso la difficile situazione del comparto. Ritengo – conclude Matozzo – sia doveroso manifestare il nostro apprezzamento per l'impegno dimostrato nella realizzazione di questo progetto di filiera e, pertanto, invito tutti i soggetti interessati a sostenere l'iniziativa, affinché essa possa divenire volano per lo sviluppo del settore".

Read More »

Traduzione libera in italiano dal latino – Cicerone – in Catilinam I, 24

TESTO LATINO Quamquam quid ego te invitem, a quo iam sciam esse praemissos, qui tibi ad Forum Aurelium praestolarentur armati, cui iam sciam pactam et constitutam cum Manlio diem, a quo etiam aquilam illam argenteam, quam tibi ac tuis omnibus confido perniciosam ac funestam futuram, cui domi tuae sacrarium [scelerum tuorum] constitutum fuit, sciam esse praemissam? Tu ut illa carere diutius possis, quam venerari ad caedem proficiscens solebas, a cuius altaribus saepe istam impiam dexteram ad necem civium transtulisti? TRADUZIONE LIBERA IN ITALIANOPerché mai dovrei invitarti (mi chiedo), quando sono a conoscenza che ha già mandato alcuni ad attenderti al Foro Aurelio ed erano armati? E (so anche) che hai deciso con Manlio il giorno del vostro incontro? E che hai mandato anche quella aquila d'argento che spero porti sciagura e morte a te e a tutti coloro che sono con te, proprio quella aquila a cui tu hai costruito un sacello nella tua abitazione? Puoi privartene per un poco di tempo tu che eri solito andare ad adorarla prima di andare ad ammazzare qualcuno, tu che muovevi l'empia destra dal suo altare per abbatterla su un cittadino?

Read More »

Satriano, Masucci non parlerà più a nome dell'Udeur

Fonte: Il Quotidiano della Calabria SATRIANO - Che i movimenti in atto in vista della prossima campagna elettorale di Satriano non siano facilmente prevedibili si era capito. Novità e cambiamenti se ne registrano di giorno in giorno e forse di ora in ora. A nome dell'Udeur, ultimissima news, non sarà più Emilio Masucci a parlare.  Lo ha spiegato a chiare lettere lo stesso esponente (ormai ex) dell'Udeur dopo un alterco con i vertici del campanile. Masucci per quello che si è capito è pronto a sostenere le forze che nel 1997 e 2002 hanno garantito la vittoria a Domenico Battaglia. Come interpreteranno i cittadini, soprattutto coloro che sono in genere distanti dalla vita politica e poco avvezzi a comprendere il linguaggio dei politici, tale iniziativa? Ci viene in mente Tacito che nella Vita di Agricola scrive: "omne ignotum pro magnifico" ovvero tutto ciò che non si conosce è sublime. Si tratta di una espressione che in genere viene interpretata in due modi. Nel primo la si intende in senso positivo, ovvero che l'ignoto produce una grande attrazione sui coraggiosi, nel secondo invece in senso satirico. In sostanza si usa l'espressione "omne ignotum pro magnifico" quando si elogiano discorsi o ragionamenti poco comprensibili e pertanto si giudicano ironicamente "sublimi". Fabio Guarna (fonte: Il Quotidiano della Calabria)

Read More »

Stalettì, al via l'abbattimento del c.d. ecomostro di Copanello

Il Ministro Alfonso Pecoraro Scanio Copanello di Stalettì. Questa mattina l'escavatore ha iniziato la demolizione del c.d. ecomostro di Copanello. Alla presenza di diverse autorità, il Ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, presente alle operazioni ha dato il via alle operazioni. Con lui il Presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero. Nella foto di Gianni Romano si vede il Ministro Pecoraro Scanio sul posto.

Read More »

Satriano e Soverato insieme, primi sì al sondaggio

(Fonte: il Quotidiano della Calabria) SATRIANO - Il sito Soverato News, un sito amatoriale messo in rete da alcuni giovani del comprensorio (un blog in sostanza che si occupa un po' di tutto)  ha lanciato nei giorni scorsi un sondaggio sulla possibilità di unire i Comuni di Soverato e Satriano. Si tratta di una proposta che potrebbe estendersi ad altre realtà territoriali vicine (perché non unire Montepaone, Gasperina e Montauro?) e che rappresenta un'ipotesi che in certi periodi viene considerata con più attenzione rispetto ad altri momenti. La domanda che il sondaggio propone ai visitatori del sito è: “Cosa ne pensate della possibilità di rendere Satriano e Soverato un unico Comune?” Tre sono le possibili risposte: sono favorevole, non sono favorevole, i tempi non sono ancora maturi. Al momento, sebbene le opinioni espresse con un clic non siano tante, si prospetta una certa netta tendenza favorevole ad una unione dei Comuni di Satriano e Soverato. Naturalmente bisogna rilevare come sottolineano i curatori del sito che si tratta di un sondaggio che non  ha valore statistico in quanto si tratta di una rilevazione che non ha alla base un campione elaborato con criteri di scientificità statistica. Consente però a coloro che partecipano di esprimere la propria opinione su argomenti di attualità. La tematica potrebbe essere affrontata (e non si esclude che ciò possa accadere) con più determinazione in occasione della prossima campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale di Satriano.  Il diessino Michele Drosi della lista “Nuova Satriano”, una formazione politica di ispirazione progressista, l'unico al momento candidato ufficiale a sindaco, ha annunciato che presto interverrà sul tema, approfondendo l'argomento. In effetti il programma presentato recentemente da Drosi agli elettori e ancora aperto al contributo di idee da parte della cittadinanza, non affronta in maniera particolare l'argomento, anche se, non mancando di fare spesso riferimento al territorio lascia intendere un atteggiamento di estrema attenzione verso il tema della conurbazione. Satriano è una cittadina che può contare un vasto territorio che dal mare si estende verso la montagna. L'urbanizzazioe della zona marina  ha fatto diventare Satriano, spesso il luogo dove vanno ad abitare molte famiglie del comprensorio. Per queste ed altre ragioni diventa veramente indispensabile un confronto con le realtà più vicine per la gestione di problemi o per lo sviluppo di iniziative che spesso sono di interesse comune per gli Enti confinanti. Soverato News ha dato l'input e Michele Drosi, ha assicurato che presto interverrà nella discussione. Ovviamente si resta in attesa anche di poter interpellare l'eventuale avversario di Drosi, il cui nome al momento, a pochi mesi dalle elezioni ancora non è stato reso ufficiale (solo boatos). Si tratta di un dibattito, fa piacere ricordarlo, che sulle pagine locali de “Il quotidiano” è stato in passato affrontato e dove in merito sono state registrate diverse voci. Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Read More »

17a giornata campionato di promozione calabrese girone A

Il Montepaone pareggia 0 a 0 contro la forte Promosport. La partita disputata dalla squadra gialloverde fuori casa come si evince dalla cronaca dei quotidiani locali ha registrato la prova brillante del portiere Minniti che in più di un'occasione ha salvato il Montepaone dalla sconfitta. Di seguito risultati e classifica dopo la 17a giornata del campionato di promozione calabrese girone A. Risultati Azzurra Rossano-Nuova Audace 1-0; Fuscaldo-Simeri Crichi 1-1; Isola Capo Rizzuto-Tiriolo 2-2; Luzzese-Mirto Crosia 1-0; Prompospor-Montepaone 0-0; Raffaele Nicastro-Cutro 2-1; San Fili-Colosimi 0-2; Schiavonea-Comprensorio Amantea 1-1 Classifica Tiriolo punti 36; Cutro 35; Comprensorio Amantea 33; Schiavonea 32; Azzurra Rossano 30; Promosport, Simeri Crichi e Luzzese 29; Isola Capo Rizzuto 28; Colosimi 22; Fuscaldo 20; Nuova Audace 13; Raffaele Nicastro e Mirto Crosia 12; Montepaone 9; San Fili 5 Le partite previste per il prossimo turno sono: Colosimi-Fuscaldo; Cutro-Luzzese; Mirto Crosia-Azz.Rossano; Montepaone-C.Amantea; * Nuova Audace-Isola C.R.; *Promosport-Raffaele Nicastro; Simeri Crichi-Schiavonea; Tiriolo-San Fili. Gli incontri si disputeranno il 21/01/2007 con inizio alle 14,30 tranne quelli contrassegnati con l'asterisco (*) (N.Audace-Isola e Promosport-R.Nicastro) che si terranno sabato 20 gennaio

Read More »

L'Inter chiude il turno d'andata con 51 punti. Supererà i 100?

SERIE A - 19a giornata L'Inter chiude il giro di andata al primo posto con 51 punti, distaccando di 9 lunghezze la Roma. Se dovesse fare altrettanti punti nel turno di ritorno la squadra nerazzurra supererebbe quota 100. Ci avete pensato? Gli interisti lo pensano e non sbagliano perché la squadra di Mancini sembra voler regalare loro in questa stagione tanti record. Arriverà l'Inter a quota 100? Lasciamo aperto l'interrogativo. Intanto con un bel 3 a 1 a Torino l'Inter ha battuto nella 19a giornata la squadra granata. Di seguito risultati e classifica della serie A dopo la diciannovesima giornata:Risultati: Atalanta-Livorno 5-1; Cagliari-Ascoli 1-0; Chievo-Catania 2-1; Empoli-Parma 2-0; Lazio-Siena 1-1; Messina-Roma 1-1; Milan-Reggina 3-1; Palermo-Udinese 2-0; Sampdoria-Fiorentina 0-0; Torino-Inter 1-3 Classifica: Inter punti 51; Roma 42; Palermo 38; Lazio e Catania 26; Empoli 25; Sampdoria e Atalanta 24; Milan e Udinese 23; Torino e Livorno 22; Siena 21; Fiorentina e Cagliari 19; Chievo 17; Messina 16; Reggina e Parma 12; Ascoli 9.

Read More »

Aforisma di Catullo

Nunc te cognovi; quare etsi impensius uror, multo mi tamen es vilior et levior. Ora ti conosco; e anche se il desiderio cresce, sempre di più mi sei indifferente e flebile. Gaio Valerio Catullo

Read More »

Traduzione libera in italiano dal latino – Cicerone – in Catilinam I, 23

TESTO LATINO Quam ob rem, ut saepe iam dixi, proficiscere ac, si mihi inimico, ut praedicas, tuo conflare vis invidiam, recta perge in exilium; vix feram sermones hominum, si id feceris, vix molem istius invidiae, si in exilium iussu consulis ieris, sustinebo. Sin autem servire meae laudi et gloriae mavis, egredere cum inportuna sceleratorum manu, confer te ad Manlium, concita perditos cives, secerne te a bonis, infer patriae bellum, exsulta impio latrocinio, ut a me non eiectus ad alienos, sed invitatus ad tuos isse videaris. TRADUZIONE IN ITALIANOPer queste ragioni allontanati, te l'ho spesso detto, e se vuoi che l'opinione pubblica si scateni contro di me, perché ti sono nemico, come sostieni, vattene dritto in esilio; se andrai in esilio per ordine del console, non sarà per me semplice sopportare i rimproveri della gente; non mi sarà semplice sostenere il carico dell'impopolarità. Ma se preferisci partecipare alla mia lode e gloria, dirigiti verso quel gruppo indegno branco di scellerati, accompagnati una volta raggiunto con Manlio, esorta alla rivolta i cittadini senza speranza, separati dalla brava gente, dichiara guerra lla patria, esulta nel tuo empio ladrocinio, non potrà sembrare, allora, che io ti abbia mandato via fra stranieri, ma piuttosto che ti abbia invitato ad essere (a spingerti) fra i tuoi.

Read More »