Satriano, nominati vicesindaco e assessori

Avvio di seduta ancora una volta incandescente con la minoranza che abbandona l'aula dopo essere rimasta insoddisfatta delle risposte del sindaco alle sue interrogazioni. Interrogazioni che avevano ad oggetto dubbi e perplessità sull'agibilità della sede dove si sta svolgendo il consiglio e sulla riproposizione degli stessi punti all'odg della precedente seduta. Il sindaco, Domenico Battaglia, riservandosi di valutare successivamente entro i termini di legge le interrogazioni della minoranza, ha comunque ribadito che la sede della palestra secondo un parere dell'ufficio tecnico è idonea allo svolgimento del Consiglio comunale. Prima di discutere i punti all'odg il primo cittadino ha comunicato la formazione della nuova giunta. Agli assessori dimissionari Francesco Battaglia e Giusy Altamura subentrano Valentino Delfino con delega alla Pubblica istruzione e Pari opportunità e Annibale Mellace attuale capogruppo di maggioranza con delega agli Affari generali, ai rapporti istituzionali e Servizi sociali. Nominato anche il vicesindaco nella persona di Mariateresa Battaglia attuale assessore al Bilancio. Per il dimissionario Francesco Battaglia: "Si tratta di una decisione personale che mortifica la politica e il ruolo dei partiti. Una giunta che si sbilancia eccessivamente a favore di Alleanza nazionale". E Annibale Mellace neo assessore interpretando la posizione della maggioranza ha sottolineato che il progetto casa comune per Satriano continua a vivere in questa nuova giunta. Quindi si è discusso dopo la rituale approvazione del verbale della seduta precedente della prativa inerente il campo sportivo in località Santa Trada che il consiglio ha approvato all'unanimità dei presenti. Non hanno votato abbandonando l'aula in quanto incompatibili perchè direttamente interessati alla delibera, l'assessore Matozzo e il primo cittadino. Mimmo Monterosso della maggioranza pur votando a favore ha dichiarato che avrebbe preferito che il campo fosse ubicato nella zona marina. Favorevoli alla pratica anche i dimissionari assessori Francesco Battaglia e Giusy Altamura che ricoprono comunque la carica di consiglieri. La seduta è proseguita fino a tarda ora per discutere dello statuto. Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Read More »

Porto di Badolato, un arresto

È stato arrestato il direttore del porto turistico di Badolato, denominato Bocche di Callipari. L'accusa è di truffa aggravata in concorso e riguarda atti che avrebbero consentito l'attività di realizzazione e messa in funzione della struttura.

Read More »

Basso Jonio: il borsino delle candidature

Le elezioni regionali sono molto vicine e sebbene soltanto lo schieramento di centrosinistra abbia deciso il candidato a governatore, molti cominciano a chiedersi a che punto stiano le candidature alla carica di consigliere regionale per i vari partiti. Un interrogativo che ha messo in moto molti rumors e boatos nel basso jonio, alcuni più, alcuni meno attendibili. Si parte dal centrodestra: il nome di Raffaele Mancini, sindaco di Soverato è quello che gira di giorno in giorno con maggiore insistenza per il partito di Alleanza nazionale. Per il primo cittadino soveratese, nel caso egli manifesti la disponibilità a scendere nell'arengo delle regionali, il cammino, almeno nella fase iniziale, sembrerebbe tutto in salita. Le recenti elezioni provinciali che non lo hanno visto confermato a Palazzo di vetro, infatti, sono molto vicine e innanzi all'eventualità di una sua candidatura non sono pochi quelli che ricordano l'impasse del 2004 indebolendo così la sua potenziale forza. Per l'Udc, invece, la candidatura di Giuseppe Calabretta, autorevole esponente e dirigente del partito, è certa, come lo stesso aspirante alla carica di consigliere regionale ha confermato dagli schermi di una tv locale (telejonio) recentemente. Nel Nuovo Psi, Francesco Galati, già eletto nel listino di Giuseppe Chiaravalloti nella scorsa tornata elettorale, è il candidato più accreditato nel comprensorio. Rumors che in quest'ultimo caso si estendono anche alla collocazione per le regionali che il partito di De Michelis e Zavettieri assumerà dopo essersi dichiarato autonomo. Correrà da solo? Manterrà l'alleanza con il centrodestra? O, ipotesi più lontana e meno diffusa, troverà il modo di apparentarsi con il centrosinistra? Solo boatos per ora che però tengono conto di una ragionevole area di pensiero nella base del partito, non estranea a Francesco Galati, che vedrebbe con favore un'alleanza a sinistra. Per il centrosinistra si fa con insistenza il nome di Enzo Bruno, presidente della Comunità montana Fossa del lupo e consigliere provinciale dei Ds. Si fa anche il nome di Pino Maida, già sindaco e attuale vicesindaco di Chiaravalle e consigliere provinciale Ds. Per la Margherita invece si fa il nome di Mario Muzzì, presidente del Gal Serre Calabresi. Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Read More »

Allarme per manto stradale degradato e accidentato nelle strade di Soverato

Soverato - Gli amministratori di Soverato stigmatizzano la larghezza dei marciapiedi satrianesi al punto da fare una delibera che mette in discussione la validità del progetto e il sindaco di Satriano, incassato il colpo, dopo aver spiegato con dovizia di particolari e in maniera tecnica come le obiezioni mosse contro l'opera da lui voluta siano insussistenti, passa al contrattacco. E lo fa rivolgendo un appello al sindaco di Soverato e agli assessori all'urbanistica e ai trasporti affinché possano prestare più attenzione al manto stradale della loro città. Battaglia, infatti, assunte le vesti di utente delle strade soveratesi non manca di evidenziare come il percorso urbano di Soverato sia in diversi punti particolarmente pericoloso per le autovetture e i pedoni che lo attraversano a causa delle buche e degli affossamenti nell'asfalto presenti un po' dovunque. Una circostanza che il sindaco della città confinante con Soverato ha voluto rendere nota rivolgendosi agli organi di informazione anche per stimolare gli amministratori soveratesi ad occuparsi di questioni legate al loro territorio piuttosto che spendere tempo ed energie per criticare le opere della sua amministrazione e nella specie i marciapiedi di Russomanno. Si tratta di marciapiedi che a causa della loro larghezza secondo gli amministratori soveratesi intralcerebbero il traffico nell'arteria che adduce direttamente alla via Trento e Trieste della cittadina jonica. Per Battaglia i marciapiedi da lui voluti sono costruiti a regola d'arte e rappresentano una garanzia all'incolumità dei pedoni che percorrono il tratto di strada interessato. Garanzia che manca, invece, a coloro che attraversano alcune vie di Soverato, piene di buche e di fossi. Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Read More »

Tre Ministri cubani a Soverato

In occasione dello scambio culturale Cuba-Soverato promosso dall'Istituto Tecnico Commerciale di Soverato, si terrà sabato 8 gennaio alle ore 10,30 presso la sala conferenze dell'Istituto l'incontro di benvenuto degli studenti dell'Itc alle autorità Cubane. Il programma prevede L'introduzione del Dirigente Scolastico Nicola Limardo La presentazione da parte degli allievi del corso ITER (Turistico) dell'Istituto; dell'Offerta formativa; dei progetti Nazionali e Internazionali Nell'invito di presentazione dell'iniziativa si legge che "Hanno comunicato la loro presenza Giuseppe Chiaravalloti, Presidente Giunta Regionale Calabria Francesco Mercurio, Direttore Scolastico Regionale Raffaele Mancini, Sindaco di Soverato Ignacio Gòmez, Ministro dell'Istruzione Cuba Manuel Marrero Cruz, Ministro del Turismo Cuba Fernando Vecino Alegre, Ministro dell'Educazione Superiore Cuba Osmany Gonzalez Sanchez, Direttore Relazioni Internazionali Cuba Ruben Pino Martinez, Consigliere Cultura Cuba Maria De Los Angeles Flores Frida, Ambasciatrice di Cuba in Italia Francesco Bevilacqua, Senatore Nuccio Iovene, Senatore Giancarlo Pittelli, Deputato Michele Traversa, Presidente Amministrazione Provinciale Paolo Abramo, Presidente Camera di Commercio di Catanzaro Giovanni Mirarchi, Assessore Provinciale Sindaci del comprensorio Presidenti Comunità Montane Autorità Militari e Religiose Dirigenti scolastici Presidenti Associazioni culturali Operatori turistici". L'invito si conclude con un aforisma di Cesare Pavese "L'unica gioia al mondo è cominciare. È bello vivere perchè vivere è cominciare, sempre, a ogni istante".

Read More »

In un incidente perde la vita in missione un maresciallo dei Carabinieri

Brutto capodanno per l'Arma dei Carabinieri. Il maresciallo Luca Sena di 28 anni ha perso la vita in un incidente stradale in località Sacri (Guardavalle), nel soveratese. Il giovane militare si trovava in missione a bordo di un fuoristrada dell'arma insieme a tre colleghi. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto la jeep, causa il percorso impervio è scivolata in un burrone precipitando per oltre 200 metri. I quattro carabinieri sono sbalzati fuori dall'abitacolo e per Luca l'impatto, forse con una roccia, è stato fatale. Gli atri tre militari sono rimasti feriti ma in maniera non grave. La camera ardente è stata allestita nella Chiesetta dei Marinai di Soverato prima del trasferimento della vittima a Vibo Valentia, sede di servizio del militare. Dopo il mesto rito Luca riposerà nel cimitero del suo paese d'origine Cammarata in provincia di Agrigento.

Read More »

Soverato è emergenza inquinamento acustico

A CHE PUNTO È IL PIANO ANTINQUINAMENTO ACUSTICO? SOVERATO - Ernesto Crea dagli scranni dell'ultimo consiglio comunale di Soverato lancia l'allarme inquinamento acustico e subito l'argomento torna alla ribalta del dibattito cittadino. Crea ha chiesto attraverso un'interrogazione di conoscere a che punto si trova la predisposizione del piano antinquinamento acustico di cui l'amministrazione comunale si stava occupando già ai tempi in cui egli era assessore. Crea che ora siede fra le fila dell'opposizione ha avuto una risposta rassicurante dal sindaco Raffaele Mancini, il quale ha promesso che al più presto il piano verrà ultimato. Si tratta, secondo Crea, di uno strumento che favorirebbe una migliore vivibilità cittadina. Infatti una volta messo a regime il piano aiuterebbe i soveratesi a seguire delle indicazioni precise sul livello massimo di diffusione dei rumori e consentirebbe alle autorità preposte una più agevole azione di eventuale repressione dei comportamenti abusivi. Quello dell'inquinamento acustico è un problema molto diffuso nelle cittadine turistiche e si manifesta principalmente durante i periodi di sovraffollamento. E se, da un lato, l'estate è stata anche definita a Soverato da qualcuno come la stagione del rumore, non è detto che durante gli altri periodi dell'anno il problema non meriti di essere affrontato. Ad aumentare il livello dell'inquinamento acustico, provvedono infatti non solo i locali dotati di impianti di diffusione ad elevati decibel di potenza e le rappresentazioni musicali in pubblico, ma anche le autovetture in circolazione. È un discorso che si lega, secondo alcuni, anche con altre questioni che riguardano la vita cittadina. Infatti, l'edificazione di alberghi in pieno centro come si vuol fare e vicini alla spiaggia, oltre che produrre un impatto ambientale non indifferente, generebbero un aumento, addirittura una congestione, del traffico con conseguente aumento anche delle emissioni rumorose da parte delle autovetture. Si tratta di argomenti dunque che sono tutti riconducibili ad un sottile leit-motiv, ovvero quella che gli inglesi chiamano "environmental philosophy", la cui traduzione più efficace sembrerebbe filosofia-ambientale. Essa si occupa delle relazioni fra uomo e natura nel suo divenire tentando di promuovere l'applicazione delle sue teorie al fine di un miglioramento generale della condizione umana. Dunque, tenute le debite distanze da un discorso più impegnativo e generale, in alcuni casi i principi della filosofia-ambientale sembrano ispirare i dibattiti cittadini anche se finora nessuno ha mai pensato, conducendoli, di fare riferimento a elementi di "environmental philosophy". E così diventa argomento di questa materia quello che per mesi ha fatto da padrone in città e adesso ritorna alla ribalta. Ovvero quello sull'opportunità di edificare strutture ricettive in pieno centro. Lo diventa anche la mai placata polemica sull'ubicazione della baracca dei pescatori. E adesso, salta fuori l'emergenza inquinamento acustico. Un problema di non poco conto per le conseguenze dannose che sull'organismo può produrre. Un male invisibile a cui viene dato particolare risalto in una relazione dell'organizzazione mondiale della sanità. Disturbi del sonno, danni uditivi o fisiologici (principalmente di tipo cardiovascolare) e difficoltà di comunicazione: sono solo alcune delle conseguenze sull'organismo di una inefficace lotta al rumore. Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Read More »

Emergenza inquinamento mare

La notizia sul sito Internet del ministero della Salute indica la zona del fiume con triangolini rossi L'Ancinale non è balneabile Vivo allarme in città per un possibile inquinamento del mare IL fiume Ancinale non è balneabile, o meglio alcuni tratti sono inquinati. A darne notizia è una fonte più che autorevole e cioè il sito internet del ministero della Salute. Scattata, dunque, l'emergenza depuratori non funzionanti a causa del blocco dell'energia elettrica, il pensiero va oltre ai rischi igienici che conseguono a una simile situazione. Anche alle conseguenze che essa potrebbe produrre sullo stato di salute del mare. Soverato è una città di turismo balneare e la salubrità del mare è molto importante per il suo successo economico. Ebbene, cliccando su internet per conoscere qual è lo stato di salute del mare di Soverato emergono dati allarmanti che forse durante la bella stagione è difficile non meno che imbarazzante per alcuni divulgare ma che purtroppo non rappresentano certamente buone notizie per chi vuole fare della Perla dello Jonio la città calabrese turistica per eccellenza. Pensando magari di aumentarne la ricettività e dimenticando questioni ambientali di primissimo piano non solo per i turisti e villeggianti, ma anche per tutti coloro che vivono e trascorrono parte dell'anno nella cittadina jonica. Bisogna digitare su internet www.ministerodellasalute.it il sito del Ministero della salute che, istituzionalmente, non può che essere autorevole ed affidabile. Fatta questa prima operazione bisogna cliccare sul lato destro dell' home page del sito sul link "prevenzione e controlli". Appariranno sullo schermo e in coda al link stesso una serie di voci. Bisognerà selezionare la prima: "acque di balneazione". Procedendo alla successiva selezione si vedrà al centro dello schermo una mascherina in blu che riporta il seguente messaggio: "Mare 2004, situazione in tempo reale" - Elenco delle zone marine, fluviali e lacustri vietate alla balneazione relativo alla stagione 2004, aggiornato in tempo reale, sulla base delle ordinanze sindacali emesse a seguito delle analisi relative alla stagione in corso. Il servizio permette di conoscere le zone interdette, la loro estensione e il motivo del divieto» . Si tratterà a questo punto di ricercare cliccando sulla voce "comuni", il nome di Soverato. Ed ecco il triste responso che individua due zone con le seguenti indicazioni : fiume Ancinale, 229 metri contrassegnati da un triangolino rosso corrispondenti alla didascalia: "tratti di costa non balneabili per inquinamento"; torrente Soverato, metri 394 contrassegnati da conforme triangolino e relativa didascalia, cioè "tratti di costa non balneabili per inquinamento". Naturalmente questi sono i dati che arrivano dal Ministero della Salute. Occorre tenerne conto o confidare in dati alternativi e opposti qualora essi esistano? Certamente, secondo la sanità la situazione igienico sanitaria del mare soveratese non è delle migliori. Una situazione destinata ad aggravarsi ulteriormente qualora il funzionamento dei depuratori di zona dovessero subire nel corso dell'anno altre difficoltà o emergenze. Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Read More »

Una soveratese sulle pagine di Gente modella per un giorno

Maria Grazia Carnovale modella per un giorno SOVERATO - Ha coronato il suo sogno di essere modella per un solo giorno, ma probabilmente ne meriterebbe molti di più, considerata la sua grazia e la sua bellezza. Parliamo della soveratese Maria Grazia Carnovale di 22 anni, a cui l'ultimo numero del settimanale "Gente" ha dedicato un'intera pagina nella sezione "novità in vetrina". Bisognava prendere spunto dal look della trentaquattrenne Jennifer Lopez definita dal noto settimanale italiano, «maestra nell'arte della seduzione» e quindi proporsi per una bella foto. E così Maria Grazia, studentessa della Bocconi che durante il tempo libero, - spiega "Gente" - si prende cura di sé e del suo ragazzo, assunte le vesti di Jennifer con tanto di bijoux, top, coprispalle in lapin bianco di Conbipel, pochette di accesorize, longuette tinta ghiaccio di Benetton e sandali di Sergio Rossi è apparsa sulle pagine della rivista. Facendo pubblicità oltre che a se stessa e al suo look, anche alla città d'origine ossia a Soverato. «Maria Grazia ­ si legge su Gente ­ ragazza acqua e sapone, tira fuori il suo lato sexy». E mette in mostra così, ci sembra giusto aggiungere, anche una suggestiva immagine delle bellezze della nostra terra. Fabio Guarna Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Read More »

Incidente sulla 106, morta una donna di Soverato

Tragico incidente ieri mattina sulla 106. Ha perso la vita in uno scontro frontale fra due autovetture una donna di Soverato, Liana Alessi di 57 anni che viaggiava a bordo di una fiat uno. Rimasto ferito il marito Giuseppe Melia che ha riportato varie fratture per cui è stato necessario il ricovero presso il nosocomio di Soverato. L'incidente è avvenuto al chilometro 174 della SS106 in prossimità del bivio per Stalettì.

Read More »